500
Log in Registrati

Log in


Welcome, Guest
Username: Password: Remember me

TOPIC: PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333800

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
Ragazzi grazie a tutti per i preziosi contributi

Ho delle cose specifiche da dirvi:

per Francesco78

Grazie per la tua esperienza, quindi anche tu confermi che in realtà la 500 se in efficienza la frenata la garantisce, e anche buona. Una curiosità, che tipo di ganasce monti? Con il tessuto o semplici?

Per Guido972

Grazie per tutti i tuoi consigli, sono preziosissimi.
In quanto al tessuto, visti i tuoi documentati consigli, sarei propenso ad utilizzarlo in eventuale prossimo cambio pattini, e mi sento anche di consigliarlo a tutti gli utenti del forum. Riguardo agli scarichi, ho fatto una ricerca chiedendo a un vecchio artigiano che conosco. Mi ha detto che il sistema degli scarichi può aiutare molto, specialmente fa fronte a calore e umidità. Mi ha anche fatto capire che in caso di fermo prolungato, i pattini tendono ad incollarsi, mentre con gli scarichi, lo sporco e la scoria intrappolatavi ( nelle feritoie ), ne impediscono il bloccaggio, facendole "respirare". In poche parole tengono tamburi e pattini puliti e "lubrificati". Mi viene anche in mente che vedetti questa tattica in un vecchio post, in cui un nostro utente stava ripristinando la sua 500 in seguito a ribaltamento :blush: :dry: ( poi ha risolto tutto egregiamente ). Nel sistemare i freni ha applicato il sistema degli scarichi. Chissà se tessuto più scarichi possa creare un sistema ottimale della frenata. Tu cosa ne penseresti di un sistema del genere?

Per Daderace

Tranquillo Daderace :) :like
Non mi hai per niente offeso, anzi! Io ero arrivato più o meno alla conclusione fisica da te citata, solo con un mio ragionamento tutto particolare :laugh: che ho poi anche scritto nel post in cui avevo specificato a chi ti riferivi. La tua spiegazione molto curata e ben strutturata mi ha finalmente fornito un quadro chiaro e preciso. Mi hai fornito un utilissimo aiuto in campo fisico. Non posso fare altro che ringraziarti. Non ti preoccupare, non mi sono sentito minimamente offeso, anzi, mi hai aiutato molto :like


Ora avrei una bella domanda per chiunque abbia voglia e sappia rispondervi.
Ho sentito che le giardiniere hanno i dentini dei pattini più lunghi, o più corti ora non ricordo bene, comunque differiscono dalla 500 berlina.
Ora, cosa comporta questo sulla frenata? La Giardiniera, vista la lunghezza e la carreggiata del veicolo, beneficia in frenata? É più stabile o non cambia nulla?
In sostanza, l'impianto frenante della Giardiniera è migliore rispetto al normale della berlina? Qui famosi dentini, mi sapreste dare una spiegazione del perché solo la giardiniera li ha?

Piccolo "OT" 126istico ( chiamo in causa Daderace :laugh: )

Montando i cilindretti 126 su impianto normale ( come Daderace ha fatto e testimoniato su un altro topic ), quali benefici potrei ottenere su strada? Fra 126 e 500, quali sono le differenze sostanziali che permettono alla 126 di fare la "gradassa" andandosene in giro ad affermare che ha una frenata migliore? È solo questione di misure o abbiamo proprio delle modifiche importanti che ne variano di molto i componenti? Influisce il fatto del cambio sincronizzato sulla frenata e il freno motore?

Una conclusione me la traggo da solo, avendo motorizzazioni "grosse" ( 650cc ), anche il freno motore ha più forza. Solo con questo, tornando al discorso fisica, credo si debbano stressare molto meno i freni. Confermate?

Grazie mille a tutti :) :like

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333803

  • Piperclub65
  • Piperclub65's Avatar
  • Offline
  • Posts: 59
  • Thank you received: 20
Salve a tutti
ho letto con molto interesse le argomentazioni esposte dai partecipanti riguardo tale argomento. Ad ognuno di questi avrei voluto fare qualche appunto personale ma preferisco esporre il mio pensiero in modo corale senza riferimenti precisi.
Come ho già scritto nella mia presentazione, nel corso della mia vita automobilistica ho posseduto moltissime vetture che oggi chiamiamo "d'epoca"ma che allora erano solo "vecchie". La mia prima vettura, nel 1983, è stata una FIAT 600 D del 1964. Ed era una vettura che usavo tutti i giorni!
Ho anche una certa esperienza come restauratore di auto d'epoca. Durante il restauro della mia ultima auto, una Alfa Romeo Giulia spider del 1962 (tra l'altro una delle ultime a montare freni anteriori con tre ceppi ventilati e, ovviamente, senza servofreno!!), capitava spesso in officina qualche cinquecentista che aveva modificato la sua vettura montando freni a disco anteriori perché così...."vuoi mettere come frena meglio?"
Ora, fermo restando che nessuno nega l'efficienza di un tale impianto frenante rispetto agli obsoleti tamburi, a queste persone rispondevo che se avessi voluto questo tipo di frenata, magari col servofreno e perché no, pure con l'ABS, forse avrei fatto meglio a cambiare vettura invece di stravolgere una vettura d'epoca solo per adattarla alle mie (in)capacità.
Secondo me il problema ha una sua origine ben precisa.
Quando saltiamo sulla nostra vettura d'epoca dovremmo resettare la testa e distaccarci dalla nostra auto di tutti i giorni e dalle sue comodità. Perché in una vettura d'epoca sono tante le caratteristiche, non solo i freni, che differiscono da una vettura moderna. Certo, i freni rappresentano un elemento importante per la sicurezza ma solo, secondo me, se utilizzati in un contesto "limite" o, se preferite, se dimenticate cosa state guidando. Vi posso assicurare che se provaste ad affrontare con una 2600 sprint (lo dico perché ho avuto anche quella) quelle curve che avete sotto casa con la stessa "allegria" con cui le fate con la vostra moderna, vi accorgereste della enorme differenza tra le due vetture. Probabilmente vi trovereste contromano o fuoristrada. Non voglio ora certo fare una crociata o, tanto meno, mettere in dubbio le capacità di guida di ciascuno ma è fuori dubbio che le vetture moderne, con la loro tecnologia, il loro sviluppo e i loro numerosi aiuti, consentono un po' a tutti di prendersi certe confidenze mantenendo un elevato grado di sicurezza (elevato...non infinito eh), cosa che con una vettura sportiva degli anni 60/70 era riservata a pochi. Il loro utilizzo ci ha un po, viziati, forse troppo.
Ma torniamo ai freni. Do' per scontato il fatto che le gli impianti frenanti presenti sulle nostre vetture (a tamburo e non), siano state perfettamente rivisti e riportati allo stato di origine. Nonostante tutto essi, tuttavia, non potranno mai avere le stessa efficienza frenante né gli stessi standard di sicurezza degli odierni impianti. Il metro di giudizio in merito alla efficienza più o meno corretta sulla bontà della nostra frenata non può né potrò mai essere comparativa, in altre parole paragonabile alle frenate dei sistemi moderni (questo argomento è stato affrontato anche in sede del fissaggio dei relativi parametri per la revisione delle vetture d'epoca). I freni a tamburo necessitano di regolazioni continue (immagino che anche a voi, come me, sarà capitato di sentire una ruota frenare meno di un altra...un classico) e tendono a surriscaldarsi facilmente, come qualcuno di voi ha giustamente osservato. L'utilizzo di materiale frenante alternativo può sicuramente migliorare leggermente il quadro ma non più di tanto. Ecco, noi dobbiamo salire sulla nostra vettura"sapendo" tutto questo ed evitando accuratamente di inoltrarci in situazioni che possano mettere in crisi la nostra auto. La nostra 500 è rimasta in produzione fino al 1975 e le vetture che l'hanno sostituita (la 126, la Panda 30) hanno mantenuto un vetusto impianto frenante a tamburi...e siamo già nel 1980. Insomma, credo che la nostra 500 sia stata progettata per consentirgli di fermarsi con una certa "facilità", cosa che può fare anche oggi se si ha l'accortezza di ricordare sempre cosa stiamo guidando. Una ultima considerazione (e poi mi taccio sennò mi cacciate dal club ;-) ): ho posseduto una FIAT 850 coupè prima serie e una GT junior 1300 prima serie. Due vetture con freni a disco (la 850 solo all'avantreno) e senza servofreno (sulla junior venne montato solo dal 1967). Beh....vi posso assicurare che, nonostante i dischi, dovevate pestare giù davvero forte il freno per farla frenare.....al confronto il pedale della 500 era una piuma e la sua frenata immediata.
Buone passeggiate a tutti
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333804

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
già che ci sono. ho visto presso molti rivenditori i tubi freno tipo aereonautico. ci sono anche solo tipo "flessibile", rame e altri materiali. alcuni li hanno rivestiti e armati. può influire anche il materiale dei suddetti nella frenata o è solo questione di trovare un tubo freno che resista meglio all'usura e al tempo? non credo il materiale del tubo faccia scorrere meglio o peggio il liquido dei freni al suo interno. o invece è così?

secondo me, i materiali vengono scelti anche in base alla loro capacità di flessione. o meglio, meglio tengono le curve e le deformazioni ( ovviamente nel senso che dove vanno montati, dovranno seguire determinate forme e curve del telaio, spesso soggetti anche a flessioni e in alcuni casi a schiacciamenti ), più performanti saranno nel svolgere il loro importante compito di distribuire l'olio freni e la pressione di esso

dite che è solo per garantire una maggiore tenuta del circuito olio freni o anche per incrementare la frenata?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333805

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
per Piperclub65

grazie mille per la tua preziosa testimonianza :) . non verrai cacciato dal club, anzi! ti teniamo stretto!

come da te citato, non esiste paragone coi freni moderni, ovviamente. e sempre come citavi tu anche il tipo di guida di ognuno influisce mooooolto sulla frenata.

in quanto al topic, io volevo appunto lanciare una mini-crociata, perchè da quel che so, già negli anni '60, dicevano che le 500 non frenavano o frenavano pochissimo fin da nuove. questo io voglio smentirlo!

abbiamo per adesso riportato molte testimonianze positive su questo topic, compresa la tua molto ma molto apprezzata :) sto cercando di redarre una relazione riguardante i freni delle 5, così da sfatare il mito che non frena per niente.

ti ringrazio ancora tantissimo :) :like

come dicevi tu, non sempre i dischi sono meglio, grazie per questa tua preziosa argomentazione.

P.S. ma secondo te, perchè la 850 che dicevi, non ostante i dischi sull'ant, aveva una frenata mediocre rispetto ai 4 tamburi della 500?
The following user(s) said Thank You: Piperclub65

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333807

  • Piperclub65
  • Piperclub65's Avatar
  • Offline
  • Posts: 59
  • Thank you received: 20
Perché con i freni a disco lo sforzo da esercitare sul pedale è decisamente maggiore (in assenza di servofreno appunto). Quindi, pur essendo la capacità frenante maggiore, questa veniva penalizzata dal notevole sforzo, in termini di kg di spinta, da esercitare sul pedale. Non sempre poi, un impianto frenante a dischi si rivela sempre efficiente, dal momento che anche qui sono molti i fattori che intervengono. L'Alfa Romeo Montreal (vettura che non ho avuto ma che ho guidato per un po' di tempo), sebbene fosse dotata di quattro freni a disco autoventilanti con dischi di notevoli dimensioni, non aveva una frenata eccezionale. Questo era dovuto principalmente al sottodimensionamento delle pinze freni e di un servofreno (guarda un po') di adeguate dimensioni. Grazie per l'apprezzamento :-)
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333808

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
per Piperclub65

ancora grazie, il grazie va a te per la tua preziosa collaborazione. l'apprezzamento è più che meritato e dovuto :) :like

riguardo ai freni, sono un po perplesso. quindi anche un'auto come la Monteral aveva sbilanciamenti nell'impianto frenante. apperò! quindi la 500 batte pure la Monteral in frenata :laugh: .

scherzi a parte. alla fine ho capito che un impianto frenante anche se a disco ma non calibrato e progettato come si deve, si sogna delle frenate decenti e pulite.

poi ho capito che senza servo lavora meglio il tamburo del disco, in quanto il tamburo è più dosabile, mentre la pinza richiede più forza di spinta.

ricapitolando, la 500 è comunque un'auto dalla frenata regolare e calibrata a dovere. lo studio sui suoi freni era comunque stato effettuato con criterio. da quel che ho capito un mini-servo sulla 500 rende la frenata ancora più precisa e confortevole.

potremmo quindi impiegare le seguenti modifiche

MINI-SERVO
PATTINI IN TESSUTO
SCARICHI

per caso, sai qualche cosa sul discorso scarichi? e riguardo al discorso tubi di un post da me prima pubblicato?


di seguito il post da me prima pubblicato sui tubi freno


- "già che ci sono. ho visto presso molti rivenditori i tubi freno tipo aereonautico. ci sono anche solo tipo "flessibile", rame e altri materiali. alcuni li hanno rivestiti e armati. può influire anche il materiale dei suddetti nella frenata o è solo questione di trovare un tubo freno che resista meglio all'usura e al tempo? non credo il materiale del tubo faccia scorrere meglio o peggio il liquido dei freni al suo interno. o invece è così?

secondo me, i materiali vengono scelti anche in base alla loro capacità di flessione. o meglio, meglio tengono le curve e le deformazioni ( ovviamente nel senso che dove vanno montati, dovranno seguire determinate forme e curve del telaio, spesso soggetti anche a flessioni e in alcuni casi a schiacciamenti ), più performanti saranno nel svolgere il loro importante compito di distribuire l'olio freni e la pressione di esso

dite che è solo per garantire una maggiore tenuta del circuito olio freni o anche per incrementare la frenata?" -



già che ci sono, sai qualche cosa sul discorso Giardiniera e 126?
ecco il post relativo da me pubblicato



-"Ora avrei una bella domanda per chiunque abbia voglia e sappia rispondervi.
Ho sentito che le giardiniere hanno i dentini dei pattini più lunghi, o più corti ora non ricordo bene, comunque differiscono dalla 500 berlina.
Ora, cosa comporta questo sulla frenata? La Giardiniera, vista la lunghezza e la carreggiata del veicolo, beneficia in frenata? É più stabile o non cambia nulla?
In sostanza, l'impianto frenante della Giardiniera è migliore rispetto al normale della berlina? Qui famosi dentini, mi sapreste dare una spiegazione del perché solo la giardiniera li ha?

Piccolo "OT" 126istico ( chiamo in causa Daderace :laugh: )

Montando i cilindretti 126 su impianto normale ( come Daderace ha fatto e testimoniato su un altro topic ), quali benefici potrei ottenere su strada? Fra 126 e 500, quali sono le differenze sostanziali che permettono alla 126 di fare la "gradassa" andandosene in giro ad affermare che ha una frenata migliore? È solo questione di misure o abbiamo proprio delle modifiche importanti che ne variano di molto i componenti? Influisce il fatto del cambio sincronizzato sulla frenata e il freno motore?

Una conclusione me la traggo da solo, avendo motorizzazioni "grosse" ( 650cc ), anche il freno motore ha più forza. Solo con questo, tornando al discorso fisica, credo si debbano stressare molto meno i freni. Confermate?

Grazie mille a tutti :) :like-"

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333812

  • williams
  • williams's Avatar
  • Offline
  • Posts: 5078
  • Thank you received: 2292
Ciao Reginaldo. Capisco la passione, ma stai mettendo troppa carne al fuoco. Proseguiamo un discorso fino alla fine e poi magari ne iniziamo un altro. Troppe domande portano confusione a chi ti risponde e a chi legge. E non sono solo 3 o 4 gli utenti che leggono i post ;)
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333813

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
grazie Williams, mi scuso :blush:

lascio che si discuta degli argomenti qua citati, solo dopo altre domande. promesso

ancora scusa a tutti :blush: :blush:

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333816

  • Piperclub65
  • Piperclub65's Avatar
  • Offline
  • Posts: 59
  • Thank you received: 20
per Reginaldonroad

puntualizzo, solo per precisione,alcune cose:

l'impianto frenante della Montreal non era sbilanciato bensì sottodimensionato nel suo complesso (pinze e corpo servofreno). La vettura aveva una frenata un po' troppo "lunga" nella guida sportiva il ché, per una auto di questo tipo, può rivelarsi decisamente pericoloso.
Il disco utilizza una pinza freno a due o più pistoncini che esercitano l'azione frenante sul disco stesso mentre nei freni a tamburo tale azione è esercitata dalle ganasce all'interno del tamburo.
In linea teorica quindi, quest'ultimo "avrebbe" una superficie frenante maggiore che non necessita di particolari sforzi sul pedale.
Sono un convinto assertore della originalità delle vetture d'epoca. Queste dovrebbero essere mantenute e restaurate così come previsto all'origine senza cercare miglioramenti di qualsivoglia tipo. Ovvio che poi uno è libero di fare ciò che vuole con la propria vettura cosciente però che sta alterando qualcosa che si allontana dall'originale. Mentre ultimavo il restauro della mia Giulia spider il meccanico mi chiese se volessi montare una pompa carburante Bendix (prevista sulla veloce), così da minimizzare il tempo di accensione necessario per far partire l'auto e risparmiare la batteria. Io ho rifiutato anche perché non solo non era prevista (e con tutto il rispetto per il mio meccanico, non penso che in Alfa Romeo allora fossero così rimbambiti da sottovalutare un simile problema), secondo perché avrei alterato l'originalità della vettura "solo" per non far girare il motorino di avviamento dieci secondi in più, e terzo perché la pompa benzina meccanica è più che sufficiente per riempire un carburatore doppio corpo (cosa ben diversa è riempirne due o, addirittura, tre come sulla 2600)Secondo me quindi, non ha molto senso montare dispositivi aggiuntivi tipo mini servofreni, ceppi ventilati o tubi aeronautici. Non è una vettura di cui dobbiamo disporre tutti i giorni per la nostra mobilità quotidiana: essa è e rimane una passione e come tale deve essere vista, scevra e avulsa da quelle "comodità" di cui parlavo prima e che finisce per influenzare il nostro modo di guidare. La scelta di avere una vettura d'epoca passa anche da questi inevitabili ma gestibili svantaggi. Se non si riesce a gestirli forse è meglio pensare ad altro tipo di vetture. Bene accetto (anche perché inevitabile) l'uso di materiali frenanti diversi dagli originali, pericolosi ed introvabili ferodi di amianto. Ovviamente esprimo un mio modo di vedere l'auto d'epoca.
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333818

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
grazie Piperclub65

hai perfettamente ragione. io mi son sentito di consigliare quei materiali solo per aiutare le frenate, ma comunque come dicevi tu, chi sceglie un auto d'epoca, ne accetta ogni sua parte, pro e contro. "hai voluto la bicicletta? adesso pedala" dicevano :)

io amo la mia 5, idem i suoi "frenini" ( che ho scritto come vezzeggiativo, non come diminutivo ). io sono il primo a dire che se a posto frena bene. i materiali prima citati erano solo delle curiosità, più che altro nel caso proprio proprio si voglia aumentare le capacità di frenata. magari chi la usa tutti i giorni ha bisogno di più freno, oppure chi abita su strade in discesa, ancora chi ha da fare strade pericolose e trafficate. insomma, era un opinione, un consiglino. era più un "piuttosto che montare i dischi, tenta prima così!", un estremo tentativo di salvataggio dell'originalità :laugh:

mi scuso per aver affermato dello sbilanciamento in frenata della Montreal. il mio intento era esprimere un aggettivo che dimostrasse che come dicevi tu quest'auto ha una frenata ( e un impianto frenante ) sproporzionata in negativo al tipo di auto e del suo impiego, ma chiaramente ho sbagliato terminologia :blush: :blush:

anche io, d'accordo con te, prediligo l'originalità, appunto per questo sto tenendo la crociata a favore dei tamburi :) :like
The following user(s) said Thank You: Piperclub65

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333824

  • cb73
  • cb73's Avatar
  • Offline
  • Posts: 6727
  • Thank you received: 3499
Ciao a tutti, visto che è stato creato questo nuovo topic sui freni a tamburo, credo sia giusto partire dall'inizio, cercando di far capire a tutti, anche a chi di di meccanica non ne mastica tanto, come è fatto un impianto frenante base tipo quello delle nostre 500.
A tal proposito vi posto un esploso ( sezione ) di un freno a tamburo , dove all'interno si possono notare gli elementi che lo compongono.

Come potete intravedere alla destra del tamburo, vi è la sezione della pompa dei freni , così composta :
Pedale freno
Puntalino
Cilindretto
Gommino
Molla di ritorno
Bulbo stop
Tubo di immissione olio
Vaschetta olio freni
Tubi rigidi di uscita olio in pressione.
Chiude l'impianto frenante a circuito chiuso il tubo flessibile e il cilindretto dei freni .
Dopo di che passiamo alla parte di attrito composta da
Ganasce
Molle di ritorno
Eccentrici per un auto registrazione
Tamburo .

Ps chiedo solo cortesemente a tutti gli utenti di non citare sempre il commento a cui si vuole rispondere, per non appesantire troppo la piattaforma .
Grazie per la comprensione ;)

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333825

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
sei un grande cb73!! :) :like :like

grazie mille per questo bellissimo materiale.

riguardo alle citazioni, io mi limito a scrivere il nome dell'utente, renderlo grassetto, corsivo e poi colorarlo di blu con la "tavolozza" del bbCode. non ho mai citato col tasto cita. se qualcuno lo ha fatto sul topic mi scuso a suo nome :blush: sarà stato un errore in buona fede, in quanto qui ci aiutiamo tutti e potrei essere stato proprio a sbagliare :blink: :blush: . a meno che io non abbia ben capito cosa si intende per "citare"... mi sa che ho proprio sbagliato io invece.... sono diversamente informatico :laugh: :laugh:

ancora grazie per quel grandioso materiale. aiuta molto anche chi proprio non ne mastica molto e si accinge a leggere questo topic. anche perchè questo è nato come topic semplice, per tutti. anche solo per chi volesse riportare la sua esperienza sui freni della 5. grazie grazie :)
una curiosità, dove hai reperito suddetta foto?

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333828

  • cb73
  • cb73's Avatar
  • Offline
  • Posts: 6727
  • Thank you received: 3499
Tranquillo , non prendere tutto come un rimprovero, anche perché tale non era, né nei tuoi confronti , né nei confronti di qualcuno in particolare, era solo l'unico modo che ho a disposizione per richiedere a tutti gli utenti un contributo personale per non appesantire il server.
Per quel che riguarda la foto , l'ho scattata quest'estate durante un corso ;)
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333830

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
grazie per i chiarimenti :) scusate ancora :blush:

è proprio bello quello spaccato :like speriamo torni utile in eventuali spiegazioni qua sul forum :)
The following user(s) said Thank You: cb73

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333836

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
nel 1958, Gordon Wilkins, durante la prova di durata della Fiat 500 N di quattroruote, un'avventura bellissima secondo me :) , ha poi così scritto e detto ( oltre a tutto il resto che però sarebbe OT ):

..."in discesa ho adoperato fortemente i freni, ma essi non hanno mai dato alcun segno di affaticamento"...

ragassi, più di questo :woohoo: :woohoo: :) :like

e a pagina 28 dello stesso numero di Quattroruote il resoconto sulla stato finale dei freni :)


..."Niente da osservare per l'impianto idraulico; la pompa e i cilindretti sono in perfette condizioni come pure le tubazioni flessibili.
da notare che questi freni, del tipo a regolazione automatica, seppure un po' duri al piede, si sono sempre comportati regolarmente durante le prove.
i tamburi dei freni ( i posteriori furono rettificati in occasione della sostituzione delle ganasce a Km. 74.109 ) hanno denunciato le seguenti usure:


Consumo................................ Ovalizzazione


ant dx ...........................................+0,2 mm........................................0,25
ant sx..............................................+0,45 mm.......................................0,2
post dx..........................................+0,5 mm.........................................0,2
post sx...........................................+0,3 mm........................................0,2



essi si presentano un poco rigati

lo stato delle ganasce è il seguente:

Freni anteriori: ancora efficiente il destro, che però ha la ganascia anteriore leggermente più consumata della posteriore; il sinistro invece ha la ganascia anteriore consumata fino al limite massimo, mentre la posteriore è ancora efficiente.

Freni posteriori: in entrambi la ganascia anteriore è più consumata della posteriore

Freno a mano: agisce sulle ruote posteriori ed è stato sempre efficiente."...



tenete ben presente questo dopo ben 100.000 Km! in tre soli mesi!! :woohoo: :woohoo:
mitica la 500 :) :)

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Last Edit: by Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333861

  • guido972
  • guido972's Avatar
  • Offline
  • Posts: 867
  • Thank you received: 292

Reginaldonroad wrote: Ragazzi grazie a tutti per i preziosi contributi

Ho delle cose specifiche da dirvi:

per <strong><em>Francesco78</em></strong>

Grazie per la tua esperienza, quindi anche tu confermi che in realtà la 500 se in efficienza la frenata la garantisce, e anche buona. Una curiosità, che tipo di ganasce monti? Con il tessuto o semplici?

Per <strong><em>Guido972</em></strong>

Grazie per tutti i tuoi consigli, sono preziosissimi.
In quanto al tessuto, visti i tuoi documentati consigli, sarei propenso ad utilizzarlo in eventuale prossimo cambio pattini, e mi sento anche di consigliarlo a tutti gli utenti del forum. Riguardo agli scarichi, ho fatto una ricerca chiedendo a un vecchio artigiano che conosco. Mi ha detto che il sistema degli scarichi può aiutare molto, specialmente fa fronte a calore e umidità. Mi ha anche fatto capire che in caso di fermo prolungato, i pattini tendono ad incollarsi, mentre con gli scarichi, lo sporco e la scoria intrappolatavi ( nelle feritoie ), ne impediscono il bloccaggio, facendole "respirare". In poche parole tengono tamburi e pattini puliti e "lubrificati". Mi viene anche in mente che vedetti questa tattica in un vecchio post, in cui un nostro utente stava ripristinando la sua 500 in seguito a ribaltamento :blush: :dry: ( poi ha risolto tutto egregiamente ). Nel sistemare i freni ha applicato il sistema degli scarichi. Chissà se tessuto più scarichi possa creare un sistema ottimale della frenata. Tu cosa ne penseresti di un sistema del genere?

Per <strong><em>Daderace</em></strong>

Tranquillo Daderace :) :like
Non mi hai per niente offeso, anzi! Io ero arrivato più o meno alla conclusione fisica da te citata, solo con un mio ragionamento tutto particolare :laugh: che ho poi anche scritto nel post in cui avevo specificato a chi ti riferivi. La tua spiegazione molto curata e ben strutturata mi ha finalmente fornito un quadro chiaro e preciso. Mi hai fornito un utilissimo aiuto in campo fisico. Non posso fare altro che ringraziarti. Non ti preoccupare, non mi sono sentito minimamente offeso, anzi, mi hai aiutato molto :like


Ora avrei una bella domanda per chiunque abbia voglia e sappia rispondervi.
Ho sentito che le giardiniere hanno i dentini dei pattini più lunghi, o più corti ora non ricordo bene, comunque differiscono dalla 500 berlina.
Ora, cosa comporta questo sulla frenata? La Giardiniera, vista la lunghezza e la carreggiata del veicolo, beneficia in frenata? É più stabile o non cambia nulla?
In sostanza, l'impianto frenante della Giardiniera è migliore rispetto al normale della berlina? Qui famosi dentini, mi sapreste dare una spiegazione del perché solo la giardiniera li ha?

Piccolo "OT" 126istico ( chiamo in causa <strong><em>Daderace</em></strong> :laugh: )

Montando i cilindretti 126 su impianto normale ( come Daderace ha fatto e testimoniato su un altro topic ), quali benefici potrei ottenere su strada? Fra 126 e 500, quali sono le differenze sostanziali che permettono alla 126 di fare la "gradassa" andandosene in giro ad affermare che ha una frenata migliore? È solo questione di misure o abbiamo proprio delle modifiche importanti che ne variano di molto i componenti? Influisce il fatto del cambio sincronizzato sulla frenata e il freno motore?

Una conclusione me la traggo da solo, avendo motorizzazioni "grosse" ( 650cc ), anche il freno motore ha più forza. Solo con questo, tornando al discorso fisica, credo si debbano stressare molto meno i freni. Confermate?

Grazie mille a tutti :) :like

Personalmente i freni della giardiniera li preferisco alla berlina, perché non hanno l'autoregolazione del giuoco ma la giusta posizione delle ganasce è affidata agli eccentrici, anche se necessitano di maggiore manutenzione. Inoltre i freni della giardiniera sono più potenti perché il diametro del tamburo è 185mm contro i 170 mm della berlina.
In quanto agli scarichi, come già detto, non posso dare giudizio perché non ho avuto mai necessità di praticarli.
Le ganasce della giardiniera sono tutte uguali come diametro, a parte le varie maggiorazioni, ma ne esistono due tipi che si differenziano per la lunghezza del becco o nasello, ovvero di quella parte metallica che viene spinta dal cilindretto. In specifico modo si utilizzeranno ganasce a becco lungo unitamente al cilindretto identico alla berlina; si utilizzeranno ganasce a becco corto unitamente al cilindretto con pistoncino flangiato.
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333863

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
Grazie mille Guido :) :like

Ecco era proprio il discorso dei becchi lunghi e corti che mi sembrava di aver sentito ma mi sfuggiva. Ti ringrazio. Riguardo ai freni Giardiniera, giá solo il fatto dei loro 185mm li premia molto nel confronto con la berlina. Quindi li hanno maggiorati anche in vista della maggiore superficie del veicolo. Chissa perche non li hanno poi impiegati anche sulle berline a questo punto

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333868

  • guido972
  • guido972's Avatar
  • Offline
  • Posts: 867
  • Thank you received: 292

Reginaldonroad wrote: Grazie mille Guido :) :like

Ecco era proprio il discorso dei becchi lunghi e corti che mi sembrava di aver sentito ma mi sfuggiva. Ti ringrazio. Riguardo ai freni Giardiniera, giá solo il fatto dei loro 185mm li premia molto nel confronto con la berlina. Quindi li hanno maggiorati anche in vista della maggiore superficie del veicolo. Chissa perche non li hanno poi impiegati anche sulle berline a questo punto

Perché secondo Giacosa era giusto cosi.
I freni con tamburi diametro 185 mm vennero adottati sulle seguenti vetture:
- 500 giardiniera;
- 600, 600D;
- 850 berlina;
- 126 650cc;
- bianchina panoramica
The following user(s) said Thank You: Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333869

  • Reginaldonroad
  • Reginaldonroad's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Posts: 275
  • Thank you received: 79
Grazie mille Guido per le specifiche. Quindi Giacosa pur sapendo della maggiora efficenza ha preferito lasciare i 170mm

Ma secondo te è stata un mossa di mercato ( del tipo "vuoi frenare? O la modifichi o ti compri ad esempio una bianchina o una 126" ) oppure hanno preferito non adottare le 185mm per qualche discorso meccanico o fisico di sorta?

Ti devo chiedere un piacere poi, anzi 2. CB73, Un noto e gentilissimo moderatore del forum, mi ha chiesto di non citare i messaggi per le risposte. In poche parole nelle risposte sarebbe meglio evitare il tasto cita, si rischia di intasare il server. Sarebbe meglio fare riferimento al suddetto post o al suddetto utente.

Poi, ti è scappato un doppio post, ti converrebbe togliere il doppione, prima che intervenga CB73 o altri moderatori, cosi da aiutarli nel tenere in ordine il topic :) :like

Grazie, scusami le ultime osservazioni, ma avevo promesso di tenere ordinato il topic :)
The following user(s) said Thank You: cb73

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 year 9 months ago #333872

  • guido972
  • guido972's Avatar
  • Offline
  • Posts: 867
  • Thank you received: 292
La scelta del diametro 170 è una condizione tecnica giusta secondo le valutazioni di Giocosa.
Il diametro maggiore avrebbe aumentato i costi.
Il messaggio non riesco a cancellarlo.
Utilizzero' il tasto Rispondi.
Grazie per le segnalazioni
The following user(s) said Thank You: cb73, Reginaldonroad

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Moderators: meurywilliamsDaderace
Time to create page: 0.304 seconds
popup 2020