500
Log in Registrati

Log in


Welcome, Guest
Username: Password: Remember me

TOPIC: Ninin, 500 L del '72

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321058

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
E finalmente stasera ho recuperato la bestiolina, collaudata e tutto a posto. Portarla a casa è stato un pò avventuroso, ecco un riassunto della conoscenza reciproca fra una macchinetta popolare del 1972 e un imbranato che si è abituato a un cambio automatico dietro un 2000 turbodiesel:

- Come mai non ci sono le lettere P R N D sulla leva del cambio?

- Che serve sto pedale a sinistra? Sarà il freno a mano come sulle Mercedes?

- Ma guarda sto farabutto dell'elettrauto! Mi ha smontato il contagiri, l'econometro e il termometro!

- Si sarà avviato il motore? Come mai non entra la retro? EHI TU RIMONTAMI SUBITO I SENSORI DI PARCHEGGIO!! E... Ehi, che ci fa qui il paraurti? Non era 4 metri più indietro?

- Ah ecco a che servono le frizioni col parastrappi... RIDATEMI IL CONVERTITORE DI COPPIA! O DENUNCIO LA FIAT AL TRIBUNALE DEI DIRITTI DELL'UOMO!!

- Ricordati: coppia massima a 4400 giri, non a 1600... Ma senza contagiri che ne so io?!? Aspetta... sì sì... un rumore familiare... un motore di Stuka in picchiata... ecco, dev'essere questo il fuori giri! Ah ecco a che servono le linette rosse sul tachimetro!

- Bene, per accellerare accellera... Riuscirà anche a fermarsi? Sì la doppietta, non è quella che usa lo zio per fucilare i tordi?

- "E tu quello lo chiami frenare, soldato Palla di Lardo? Ma tu ci sei nato sotto forma di viscido sacco di lardo, o ci hai studiato per diventarlo?!? Forza, spingi più a fondo, Palla di Lardo! Mio nonno paraplegico avrebbe fatto meglio di te! SCHIACCIA SU QUEL PEDALE CICCIA MOSCIA!!"

No scherzo, dopo le prime doppiette troppo timide, alcune cambiate da dieselista un pò premature e qualche sudore freddo per la frenata incerta, ci siamo trovati. Ho portato il cinquino a casa senza far frantumazioni.
The following user(s) said Thank You: gi.ma, martnuccia, drago500, cb73

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321068

  • drago500
  • drago500's Avatar
  • Offline
  • drago500
  • Posts: 14552
  • Thank you received: 11892
:laugh: :laugh: :laugh:

E con le impostazioni di navi e radio come ti trovi???

:laugh: :laugh: :laugh:
The following user(s) said Thank You: 500_Lucio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

In caso di dubbio.........................dai gas!

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321071

  • cb73
  • cb73's Avatar
  • Offline
  • Posts: 6699
  • Thank you received: 3483
:laugh: :laugh: :laugh:
Con il navigatore di serie come ti sei trovato ??? :whistle: :whistle: :whistle:
The following user(s) said Thank You: 500_Lucio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321092

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Benissimo, molto utile:

Fra-seicento-metri_gira-a-sinistra._Inizia-a-frenare-ora-che-non-si-sa-mai.

Fra l'altro appena son risalito sull'"aereo" turbodiesel, le prime due frenate sono state delle belle inchiodate perché avevo ancora l'abitudine alla pressione sul pedale richiesta dal cinquino...

Domani comincio a smontare qualche pezzetto :)

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321101

  • gi.ma
  • gi.ma's Avatar
  • Offline
  • Posts: 20725
  • Thank you received: 16522
:lol: :lol: Ti ha fatto sudare, ma più la guiderai e più te ne innamorerai. ;) :like
The following user(s) said Thank You: 500_Lucio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321174

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Oggi più che sudare si è mangiato polvere. Ho voluto fare il lavoro sul contagiri, ciò significa smontare una parte della tappezzeria e i sedili posteriori.

Ieri sera ho fabbricato un supporto in plexiglass per il mio assemblaggio per gli strumenti aggiuntivi



Dovevo quindi passare due cavi verso il cofano motore. Ho scoperto che la fonte della polvere che infestava l'abitacolo erano i vecchi coprisedili, che all'interno avevano una schiuma sintetica, che si è seccata e mi ha lasciato un dito di polvere ovunque.

La cosa interessante è che sotto i coprisedili infarinati c'era una bella selleria in color ocra originale :)

E dentro la scocca, nel vano chiuso dalla paretina di plastica laterale, c'erano cinque o sei fogli di carta abrasiva dimenticati là da quarantacinque anni.

Con la scusa ho cambiato la guarnizione della portiera lato guidatore, un lavoretto facile facile che son comunque riuscito a far male, lasciando una giunzione pessima.

Dopo con lo schema elettrico sotto il naso sono partito a caccia dell'elusivo "positivo sotto chiave" da cui alimentare gli strumenti.



In realtà è stato semplice perché dal blocchetto arrivano quattro cavi, un rosso per alimentare, un azzurro, uno grosso e uno piccolo neri. Il grosso nero è uno dei famosi positivi e va all'interruttore delle luci, ho dunque intercettato quello con un bel morsetto e ne ho riportato una diramazione alla destinazione d'origine con un cavo di sezione equivalente.

Lo schema elettrico del contagiri era di una chiarezza esemplare e cablarlo è stato semplice, il bulbo temperatura quando si sa che il G va allo strumento è anch'esso rapido e indolore.

Con una scatoletta portafusibili imbullonata al montante della cerniera del cofano e una terra ottenuta raschiando la pittura da sotto un bullone delle bocchette dell'aria calda, si è concluso il difficile. Fascette qua e là per non avere fili che sbisciano in giro (magari proprio nella traiettoria dei bracci dei tergicristalli) e via.

Col senno di poi avrei ordinato altri colori di cavi perché con solo il blu e il nero pure io che avevo tutto lo schema in testa a un certo punto non capivo più niente.

RImangono da fare le connessioni delle lampadine di illuminazione degli strumenti e il montaggio del bulbo temperatura, quando potrò montare la coppa. Per ora lo strumento è tutto cablato ma non è alimentato (basta non montare il suo fusibile).

Quando fra calci e starnazzi il bicilindrico è andato in moto e ho visto la lancetta alzarsi, ecco io non ho ancora avuto bambini, ma penso che un uomo che diventi padre per la prima volta provi pressapoco la stessa cosa.

Grande è stato anche il sollievo nel constatare che l'estintore si è rivelato una precauzione superflua.

This message has attachments images.
Please log in or register to see it.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321178

  • drago500
  • drago500's Avatar
  • Offline
  • drago500
  • Posts: 14552
  • Thank you received: 11892
Curiosa la scelta del plexi per la realizzazione del supporto.
Mi piace il risultato finale, il contrasto tra i due diversi stili di accessori, "il nuovo" dato dagli strumenti aggiuntivi ed il "classico", che le prolunghe per gli interruttori ed il nastro orario inesorabilmente creano.

:)
The following user(s) said Thank You: 500_Lucio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

In caso di dubbio.........................dai gas!

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321180

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
All'inizio pensavo di farlo di legno, poi ho visto quel bello scarto di plexiglass tutto lucido... Una volta chiuso il cofano dietro è buio e non si vede praticamente nulla.

Mi piace come materiale, si lavora come il legno ma senza l'incognita della vena, le sole accorgenze sono di proteggere le superfici con del nastro adesivo prima di lavorarlo e di forarlo piano se si devono ottenere fori precisi, altrimenti la punta scaldando allarga il foro.

Per trattenerlo in posizione bastano i 4 bulloncini sugli angoli, che si ancorano alla lamiera con rondelle e dadi. Così non ho dovuto forare nulla nella macchina, né sacrificare il posacenere originale.
The following user(s) said Thank You: gi.ma, drago500

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321296

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Oggi Ninin sta dal gommista per cambiare le ruote e controllare una delle gomme posteriori che devo aver già forato (grazie, Comune che impesti le strade di dossi invece di tappare le buche!)

Nel mentre, un complemento d'informazioni sulle connessioni elettriche. Ricordate solo che questa è una L, già la R dovrebbe avere connessioni differenti.

Questo è il retro del cruscotto in zona interruttori delle luci. Vicino al tappo del blocchetto d'accensione, l'interruttore delle luci col cavo nero (freccia rossa) da cui si può pescare il positivo sotto chiave.
La freccia blu indica la massa del serbatoio e del relais delle frecce a cui ci si può raccordare per le masse, a condizione di avere un faston di diametro generoso.

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321398

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ninin è diventata bimetallica B) Farò meglio a legarla con un cavo d'acciaio al lampione, sta diventando troppo carina, una di queste mattine ce ne ritrovo due, anche se l'interruttore antifurto funziona talmente bene che stava fregando pure me...



Il contagiri in funzione. Alla guida rimane un pò coperto dal volante ma a me serve solo il basso (per sapere quando il motore è in moto) e l'alto (per il fuori giri)

This message has attachments images.
Please log in or register to see it.

The following user(s) said Thank You: gi.ma, drago500

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321590

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
E da ieri gli strumenti possono anche illuminarsi.

Ho anche messo su i fendinebbia (ancora senza lampadine...) con un semplice canale a C di alluminio lungo 60 cm, tenuto da due bulloni in corrispondenza dei fori del portatarga. Quest'ultimo l'ho semplicemente rivettato direttamente al canale.
Per l'impianto elettrico nulla di anormale, il relais con fusibile è sottomesso al positivo sotto chiave (si dovrebbe spegnere tutto togliendo la chiave) con un interruttore a levetta, e prende la corrente direttamente dal morsetto della batteria.



Inizio anche ad accumulare gli adesivi sul vetro laterale, fondamentale quello più in alto della scuola di Judo, per prevenire righe, coltellate sulla capote o nelle gomme e altre cortesi amenità che si usano in questo bel mondo.



Ieri notte ho pure montato la marmitta e come previsto tocca nella scocca. Per ora ci ho messo un pezzo avanzato della guarnizione della portiera, almeno da attutire un pò i colpi. Per un paio di settimane andrò avanti così.

This message has attachments images.
Please log in or register to see it.

The following user(s) said Thank You: gi.ma, drago500

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Last Edit: by 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321621

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Rettifico, starò fermo fino a che non ricevo il distanziale da montare sotto il supporto motore :laugh:

Ieri sera dopo aver scritto l'ultimo intervento ho fatto un giro fino a Mentone per far benzina e provare su diversi tipi di strada. Effettivamente lo sbattimento della marmitta sulla scocca è importante, anche attutito dalla gomma, se si rompesse la saprei risaldare ma preferisco semplicemente evitare. Ho solo una leggerissima angoscia all'idea di dover svitare due prigionieri d'acciaio sepolti nell'alluminio da quarantacinque anni :(

Su una lunga discesa col motore al minimo ho avuto dei ritorni di fiamma, penso dovrò far vedere la carburazione.

Altra cosa, un rumore di battito venuto fuori dopo una decina di km, legato alla ciclistica e non al motore o al cambio. Non saprei proprio che pensare, è presto per aver scassato qualcosa nei tamburi o nei cuscinetti.

Son partito con un gioiellino e in capo a 30km avevo un relitto zoppo che spetardava come un T-max :silly:

Edit: mi viene il sospetto che il ticchettio o battito sia legato alla corda del contaKm, la cui lancetta peraltro tremava come se avesse l'Alzheimer. Il rumore non è accompagnato da vibrazioni o scossette quindi potrebbe benissimo essere una cosa leggera come quella. Ho letto che in realtà la progressione della lancetta dovrebbe essere fluida come su uno strumento elettronico, io l'avevo sempre vista così e pensavo che fosse un difetto congenito... Cominciava pure a piacermi per l'idea di fragilità e di sollecitazioni estreme che trasmetteva, come se passati i 30 all'ora la macchina cominciasse a non poterne più :lol:

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Last Edit: by 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 2 years 5 months ago #321740

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ieri sera è successo qualcosa di inspiegabile... vado per smontare il supporto del motore (usando il cric del BMW, spero non ci siano state contaminazioni di Bacillus Germanicus Automaticus), riesco a smontarlo senza farmi scattare la molla sul naso come mi aspettavo... Mi preparo a mollare i prigionieri, alluvione di WD 40, stretching e riscaldamento, la chiave da 17 più lunga e cattiva che ho, piedi puntati e posizione tipo Artù prima di tirare fuori la spada dalla roccia... Nella testa immagini di prigionieri spezzati a filo del carter... Respiro profondo... Mormoro un Ave Maria... Chiudo gli occhi...

...

E invece niente! Ha appena fatto un "Crack!" ma gentile, appena percettibile, poi liscio liscio ha cominciato a svitarsi... Stessa cosa per l'altro!

Ma che cavolo... Mi son sentito defraudato! Dove sono il sudore, le bestemmie, lo stridore del metallo, le contusioni quando un dado lascia all'improvviso e ti fracassi una mano in un angolo del cofano, il coso fra i piedi che ti impedisce di usare la chiave a cricchetto costringendoti a serrare un bullone lungo un palmo un quarto di giro alla volta... Manca tutto l'Epos, la tragedia, questa non è meccanica!

Edit: dimenticavo... il distanziale da 12 mm sembra aver risolto il problema del martellamento della marmitta, incredibile che basti così poco, dai colpi che dava sembrava che le oscillazioni fossero molto, molto più ampie.
Ninin ha pure sedotto un mio caro amico appassionato di motori che già si è messo a cercare una sua sorellina per andare a far numeri a Colla Langan o sul Col de Turini :laugh:

Prossimi interventi: rimontare la marmitta con la pasta sigillante fra i collettori e le molle sotto i bulloni, trovare un alloggiamento per l'estintore...
The following user(s) said Thank You: drago500

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Last Edit: by 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #321989

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ecco i bulloni con le molle sulle staffe della marmitta



Mi riservo di sperimentare molle di diversa durezza e di aggiungere un pò di frenafiletti sul bullone.

Ho aggiunto il filtro della benzina sopra la pompa, dopo qualche trasudazione sono riuscito a ottenere una connessione stagna termoformando il tubetto con una passata di saldatore all'interno. Naturalmente tubo staccato e lasciato asciugare qualche ora prima di intervenire.

Ho provato a installare l'alzacofano e naturalmente non entra. Le due astine entrano benissimo ma poi forzano sui cardini e la "mandibola" della serratura pur agguantando il ponticello non arriva più a ruotare abbastanza da far scattare la chiusura. Ma forse è la mia serratura ad essere fuori norma, anche cambiando la guarnizione non chiudeva più, malgrado spingessi sul cofano forte abbastanza da spostare la macchina col freno tirato.
Prevedo che dovrò costruire un ponticello nuovo, più lungo.

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322039

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Il sistema è da perfezionare :laugh: Ieri in collaudo inizio a sentire un raglio, mi fermo, apro... Gli unici bulloni ancora a posto erano quelli fra i collettori e la marmitta, tutti, ma dico proprio tutti gli altri erano svitati, persino quelli fra collettore e testata :huh:
Per fortuna una sana dose di pessimismo, i guanti di cuoio e una chiave da 13 mi hanno tirato fuori d'impiccio.
Ho aggiunto le lampadine ai fendinebbia ma montandole l'elettrauto mi ha sderenato un cavo :laugh: Per fortuna c'era un fusibile sul relais.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322084

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ieri sera ho dunque serrato a morte tutta la bulloneria della marmitta e rimontato i bulloni con le molle con controdadi e frenafiletto.
Ho notato che il barilotto della marmitta si era già deformato vicino ai collettori, pensavo fosse di lamiera molto più spessa e rigida. Se può deformarsi tanto facilmente potrei anche fare a meno di molle e trappole varie.

Sono anche riuscito a montare gli alzacofano. Come mostra l'immagine ho dovuto prima crearvi un incasso con una buona limata



L'alternativa è piegare i cardini sul cofano, cosa molto antipatica che impedirebbe di tornare indietro. Il ponticello della serratura va piegato leggermente, ma il meno possibile perché il ponticello è forte e la lamiera su cui è saldato è debole. Un nuovo cavetto di sicurezza è necessario perché l'originale non raggiunge più il suo ancoraggio, ne ho fatto uno volante con un cavo da freno di bicicletta e quattro morsetti.

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

The following user(s) said Thank You: drago500

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322182

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ora ha smesso di fare ritorni di fiamma, perlomeno non li fa più violenti come i primi. Di diverso c'è solo la ventilazione del vano motore e la benzina a 98 ottani. Ciononostante dirò lo stesso al meccanico di rivedere la carburazione.
Al minimo lo scuotimento è importante, ho messo mio padre alla ricerca dei nostri spessimetri per controllare il gioco delle punterie. Di buono c'è che sperimentando con l'acceleratore a mano riesco a farla scendere anche sotto gli 800 giri senza che si spenga.
Ho del gioco sul volante, probabilmente fra la vite e il settore. A vederla la scatola dello sterzo è un trogolo d'olio, credo mi convenga smontarla del tutto.
Anche i semiassi sono oleosi ma l'opinione comune è che le cuffie nuove non le vedano nemmeno col binocolo quelle originali, dunque non toccherò niente.
A proposito di semiassi, un mio amico ha dissipato i miei dubbi sulla tenuta dei millerighe, dato che inavvertitamente ha mollato la frizione con la marcia inserita a macchina ferma. Se non si sono sgranati in quell'occasione, non mi mollano più...
Dopo aver nastrato i cavi sderenati, ho collaudato i fendinebbia e funzionano! Fanno una bella luce gialla, un pò tremula.
Ho provato a rimontare la barretta che tiene il telo della capote sulla parte inferiore del telaio, ma il telo rimaneva teso come una pelle di tamburo, dunque farò a meno di questo particolare.

Questo è il cavetto volante fermacofano, non è discreto come l'originale ma fa il suo lavoro. Probabilmente per il futuro farò una prolunga al cavo originale con un'impiombatura.

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322426

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Spero che si veda abbastanza... Schema elettrico delle modifiche fatte finora all'impianto, realizzato per permettere a un ipotetico elettrauto foresto di capirci qualcosa. Farei meglio anche ad aggiungere delle etichette sui cavi, con numeri da riportare sullo schema. Magari dopo il passaggio dal carrozziere mi ci metterò.



L'altra sera mentre ero lì a cercare la quadratura del cerchio col telo della capote è passato un drappello di turisti inglesi, fra i vari farfugliamenti barbarici ho sentito una donna esclamare "How cute!", che significa esattamente "Che carina!" :kiss:

This message has an attachment image.
Please log in or register to see it.

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322483

  • gi.ma
  • gi.ma's Avatar
  • Offline
  • Posts: 20725
  • Thank you received: 16522
Il fascino della 500 Lucio. ;)
The following user(s) said Thank You: 500_Lucio

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Ninin, 500 L del '72 2 years 4 months ago #322544

  • 500_Lucio
  • 500_Lucio's Avatar Topic Author
  • Offline
  • Posts: 914
  • Thank you received: 452
Ma infatti, ogni volta che mi metto a sferruzzare sotto casa, in uno spiazzetto di fianco al giardino di famiglia, invariabilmente qualche nostalgico si ferma a vedere, e nemmeno il nano in tuta color marciapiede che borbotta improperi li dissuade dal venire ad attaccare bottone. Oggi un distinto signore francese, m'ha fatto una testa così con le domande, se son difficili da trovare, i prezzi, i pezzi di ricambio, il raffreddamento, sa io ne ho già una raffreddata ad aria, una Porsche 911... Ah complimenti, ma lo sa che questa ha 4 cilindri e una mandria di cavalli in meno? Sì sì (meglio: Oui, oui) ma mi piace lo stesso...
Poi sento anche i commenti distanti: la mamma che spiega ai bambini:
"C'est une vraie Fiat Cinq-cent d'Italie!" Una vera Cinquecento italiana!
(E io, fra di me :huh: :huh: :blink: Perchè, ne hanno fatte pure in Unione Sovietica?)

Oggi ho smontato le ruote, pulito i tamburi con la spazzola rotante e verniciato la parte centrale con uno spray allo zinco. Esteticamente il risultato è ottimo, funzionalmente lo sapremo dopo la prima discesa dura o la prossima stagione umida.

Ho anche potuto constatare l'infima qualità di alcuni ricambi odierni: cinghietta della ruota di scorta spaccata di netto dopo 5 km di viaggio, spazzole del tergicristalli che non aderiscono bene... Andiamo bene...

In un borsello abbandonato nel portaoggetti ho scovato tutti i vecchi tagliandi ed i bolli della storia dell'auto, se trovo un portabolli non troppo moderno rimetto in esposizione l'assicurazione ed il bollo del 1975...

Please Log in or Create an account to join the conversation.

Moderators: meurywilliamscb73
Time to create page: 0.257 seconds
popup 2020