500
Log in Registrati

Log in


Domenica 1° settembre si è tenuto ad Albenga il 5° raduno "Made in Italy" organizzato dal Coordinamento della Riviera delle Palme del Fiat 500 Club Italia, guidato dal fiduciario Alessandro Vinotti.

Read more ...

di Antonio Curatolo

Si è svolto a Firenze dal 21 al 28 luglio 2019 il 20° Festival Internazionale degli Ottoni (strumenti musicali a fiato), denominato “ITALIAN BRASS WEEK”. Direte voi, cosa centra con le nostre 500??

Centrano eccome, visto che ricorre anche il 500esimo anniversario dalla morte di Leonardo Da Vinci: il vulcanico Direttore Artistico della manifestazione, Maestro Luca Benucci, ha ideato la “500 BRASS PARADE”, proprio per celebrare questo anniversario, che non poteva non chiedere la collaborazione del Fiat 500 Club Italia. Grazie ai coordinamenti di Firenze, Prato, Empoli, Figline Val D’Arno ed alla partecipazione del referente regionale e fiduciario di Follonica Aurelio Bertini, ha garantito la presenza di ben 36 auto.

Per tanto, nell’ambito della ormai ventennale manifestazione della Italian Brass week, la giornata del 26 luglio è stata appunto dedicata alla “500 BRASS PARADE”.

Difatti alle ore 16.30 circa si sono trovati davanti alla casa Natale di Leonardo da Vinci, ben 30 musicisti di fama internazionale, con i loro ottoni belli lucidi, e 30 delle nostre mitiche cinquine, anch’esse tirate a lucido per le grandi occasioni. Qui che si sono fusi e si sono mescolati i suoni, perché grazie alla genialità dei Maestri Luca Benucci e Francesco Traversi, quest’ultimo compositore delle musiche appositamente scritte e dedicate a Leonardo, è stato eseguito un breve concerto per ottoni e …. clacson! Sì, avete letto bene i clacson delle nostre cinquine. Infatti il Maestro è riuscito ad inserire negli spartiti un “piccolo motivetto” che, sotto la sua attenta direzione, noi abbiamo eseguito con i clacson (normali) delle ns cinquine, una cosa veramente eccezionale e molto emozionante. (Gallery 1)

Eseguito il primo miniconcerto alla casa di Leonardo da Vinci, la carovana di auto, ognuna con a bordo un musicista, si è diretta alla volta di Firenze, percorrendo (più o meno) le strade percorse da Leonardo per giungere appunto a Firenze, scortati dai Ranger, a cui va un grande ringraziamento al Sig. Garavante e anche alle nostre staffette con Ringo & C..

Giunti in città c’erano 3 moto dei vigli urbani, che ci hanno scortati per tutti i percorsi cittadini, un grande ringraziamento va anche a loro per aver svolto un eccellente lavoro. Il primo step è stato il piazzale Michelangiolo, dove anche qui abbiamo schierato le ns mitiche ed è stato riproposto il breve concerto per ottoni e clacson…. Tra la folla multietnica, che già estasiata dalla vista delle splendide cinquine, non smetteva di applaudire, fotografare e sorridere. Sicuramente la bravura dei musicisti e la presenza delle 500 hanno dato vita ad uno spettacolo unico nel suo genere. (Gallery 2)

Riposti gli strumenti, saliti tutti a bordo, siamo ripartiti verso Piazza Borgo Ognissanti, anche qui nel mezzo di una splendida piazza piena di gente, abbiamo eseguito per l’ultima volta il breve concerto, ed infine per ristorarci dal grandissimo caldo, il famoso albergo ST. Regis, ci ha offerto anche un drink di benvenuto, che è stato molto gradito e apprezzato da tutti.

A questo punto non restava che raggiungere Villa Vittoria per la cena a buffet in una location fantastica, nei giardini di questa stupenda villa, già gremita dai frequentatori della movida fiorentina, siamo arrivati con le cinquine strombazzanti un po' ripetendo il motivetto ormai ben assimilato, un po' con i famosi clacson “fuori ordinanza”. Ad attenderci i ragazzi e le ragazze della sicurezza che ci hanno fornito dei pass necessari per accedere all’area buffett e bar. Nel corso della sera un gruppetto ristretto dei musici si è esibito in un breve concerto Jazz, molto apprezzato da tutti, mentre sulla facciata della villa venivano proiettate le immagini promozionali della manifestazione, anche questo molto suggestivo. (Gallery 3)

La serata ormai volge al termine ed è tempo di ringraziamenti, in primis al Maestro Luca Benucci che ha voluto fortemente questo evento, che nonostante le tantissime difficoltà e le tante promesse non mantenute dai vari funzionari comunali, con grande tenacia e caparbietà ha portato a termine una bellissima manifestazione, complimenti Luca a te e tutto il tuo staff (Derrik, Anika, Paride, Giada solo per citarne alcuni).

Devo ringraziare anche il ns presidente Stelio per aver affidato a me e ad Aurelio questo delicato incarico, ed io ringrazio Aurelio per aver riposto in me tanta fiducia, ma ho sempre approfittato della sua grande esperienza. Permettetemi di fare un ringraziamento particolare, non me ne voglia nessuno, a Moreno Fiordi e Ringo Ducci per avermi dato veramente una grande mano e per essermi stati sempre vicino. Ringrazio ancora tutto il coordinamento di Prato gruppo CAV, Vincenzo Giordano Fiduciario di Empoli ed il suo gruppo, Gianni Nocentini fiduciario di Figline Val D’Arno, ed infine, tutto lo splendido gruppo del Coordinamento di Firenze che, anche se ha poco più di un anno, già si mostra molto coeso.

Chiudo dicendo che alla fine di questa lunga e soprattutto caldissima giornata, leggo la stanchezza sul volto di tutti, ma vedo anche che prevale la felicità e la consapevolezza di avere vissuto un’esperienza unica ed indimenticabile.

Viva la 500 sempre.

Gallery 1: Le Prove

 

Gallery 2: Ci Siamo!

 

Gallery 3: Villa Vittoria

 

I Video

 

 

di Francesco Mignano 

Serrone, piccolo centro in provincia di Frosinone posto a 740 mslm tra i Monti Ernici, è chiamato il “paese del sole” per la sua posizione favorevole che dall’alto del Monte Scalambra domina l’intera verde vallata sottostante illuminato e scaldato dai raggi solari.

Read more ...

di Daniela Rettore 

“Dillo alla Luna”, un evento sorto quasi spontaneamente dalla volontà e l’impegno di varie associazioni capuane in collaborazione con l’ente comunale e gli operatori economici,

Read more ...

Subcategories