500
Log in Registrati

Log in


 di Loris Ricotta

Con il DPCM del 17 marzo tutti sono rimasti in casa per la pandemia che stava investendo tutta l’Italia. Molti raduni programmati erano già stati annullati per l’effetto legato al precedente decreto che chiudeva le scuole e vietava eventi pubblici e assembramenti. Non ci restava che rimanere a casa e sperare che questa quarantena finisse presto.

Realmente la quarantena si è prolungata e Mirko Mancinelli, Fiduciario del Coordinamento di Macerata, insieme al socio Loris Ricotta, collaboratore del coordinamento di Macerata e gestore della Pagina Facebook “500Frecciarossa”, che stavano portando avanti l’organizzazione dell’8° Raduno Fiat 500 e derivate città di Camerino e 1° Memorial “Enrico Pennacchioli” previsto per metà giugno, hanno ben pensato di movimentare gli animi degli appassionati di fiat 500, organizzando un “Virtual Meeting” per domenica 15 marzo, sfruttando la tecnologia della videoconferenza. Ma Loris inizia ad avere la tosse e la conferenza viene annullata. Nel frattempo i due rimangono in contatto via web e domenica 29 marzo lanciano una diretta facebook in simultanea sulle pagine del Coordinamento di Macerata e 500Frecciarossa, con argomento #tuttiacasain500, seguendo le idee proposte dal Club appunto per animare in casa tutti gli appassionati.

La prima diretta ha successo, anche grazie al supporto della pagina facebook ufficiale del Club, e viene seguita in tutta Italia.

Ne seguono altre con una cadenza regolare, con interviste a fiduciari, soci e appassionati.

Queste Live Streaming diventano così uno strumento per far sentire più vicini tutti gli amanti della 500, stando comodamente seduti a casa e ripercorrendo le passate edizioni di raduni o le varie attività del club stesso, trattando argomenti interessanti e dedicando una puntata alle donne in 500, figure importanti e presenti sia nel club, nei coordinamenti che nell’indotto dell’iconica bicilindrica di casa Fiat.

Le stesse dirette possono essere riviste collegandosi al questo canale Youtube.

Un’attrezzatura casalinga, studi televisivi improvvisati, interviste, foto, disegni, un pizzico di humor sembrano bastare come ingredienti per alimentare la fame di raduni ed eventi attualmente appesi al chiodo per via del Covid-19, perché si può restar vicini anche stando lontani! #iorestoacasa.

foto_articolo.jpg

 

Pin It