500
Accedi Registrati

Accedi


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
  • Pagina:
  • 1

ARGOMENTO: Quell'attimo che....

Quell'attimo che.... 3 Anni 3 Mesi fa #292469

  • gi.ma
  • Avatar di gi.ma Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 20460
  • Ringraziamenti ricevuti 16200
Abbiamo topic in cui raccontiamo la passione per la bicilindrica, il perchè e verso quale modello, oggi pensavo che tutti noi abbiamo avuto un momento ben preciso in cui è scattata la molla ed abbiamo deciso di comprare o di ritornare sulla 500 come nel mio caso, e sono certo che ricordiamo quel preciso istante.
" Sono tornato a Vallelunga nel 96, mancavo da un bel pò di tempo e lo feci perchè girava la 700 che Marco aveva dopo anni deciso di preparare di nuovo, si trattava delle prove ufficiali di una gara, già nel tratto che porta all'autodromo i motori delle 700 ed il loro odore mi procuravano emozione che è arrivata al culmine quando ho visto la macchina girare e Marco fare le sue messe a punto, lì è scattata... il primo momento che siamo stati da soli gli ho detto : Marco troviamo una 500 da sistemare, voglio un bel missile.."
Così dopo qualche anno sono tornato sulla 500. ;)
Ringraziano per il messaggio: meury, fabio. n, drago500, vale1979, cb73, cristian76, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 3 Anni 3 Mesi fa #292477

  • fabio. n
  • Avatar di fabio. n
  • Offline
  • 500 R l'ultimo mito
  • Messaggi: 8048
  • Ringraziamenti ricevuti 4306
Mio padre usava le 500 per lavoro e io ci giocavo aprendo le portiere con la chiave delle scatolette simme...... Da grande ero in procinto di comprarne una azzurrina mapoi decisi di acquistare la uno turbo e da allora mi rimase il pallino.
Nel 2009 andai in trasferta per lavoro ad Alassio e li apriti cielo, giravano 500 come se fossero date in dotazione ai residenti, erano tante e per combinazione conobbi Foti Domenico ( ex fiduciario di Albenga) e parlando del più e del meno chiesi se ce ne fosse una targata Torino e di colore rosso , disse di si e voilà oggi è la coccola di casa.
La feci sistemare tutta portandola a lamiera promettendo di tenerla originale........ be quasi :woohoo: :woohoo: :woohoo:
Ringraziano per il messaggio: meury, gi.ma, drago500, vale1979, cb73, cristian76, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

fabio.n

Quell'attimo che.... 3 Anni 3 Mesi fa #292480

  • vale1979
  • Avatar di vale1979
  • Offline
  • Messaggi: 2691
  • Ringraziamenti ricevuti 1069
La mia storia invece è che già da piccolo ero innamorato della 500 poi con la fortuna di avere papà e zio carrozzieri ne ho viste tante poi quando ho fatto la patente la mia prima macchina era la 500 f del nonno quella bianca attuale che ho però il mio meglio ho avuto quando mio padre mi a portato a casa la 500 blu che ho era distrutta su era ribaltata e aveva battuto contro una muraglia e allora con tanta pazienza e orgoglio ben tre anni lo rifatta tutta e ho rifatto tutto il motore siccome sono si meccanico ma faccio autotrasportatore e il mio hobby era di fare il meccanico il quale sono abbastanza bravo ecco la mia storia spero di essere stato sincero grazie
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500, cb73, cristian76, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

piu vado in cinquecento e piu mi piace saro malato cronico forza 500

Quell'attimo che.... 3 Anni 2 Mesi fa #292534

  • cb73
  • Avatar di cb73
  • Offline
  • Messaggi: 6352
  • Ringraziamenti ricevuti 3244
La mia storia e passione per la 500, invece nasce quando un mio cliente ( dell'attuale attività) mi chiede se lo aiuto a rifare tutta la meccanica per la 500 che sta restaurando per sua figlia. Avendo in passato lavorato da meccanico, l'ho fatto molto volentieri. Mi ha dato carta bianca sia sui lavori che sulla reperibilità dei ricambi.
Proprio in quell'occasione ho iniziato a bazzicare nel mondo della 500 e giorno dopo giorno, le varie informazioni in merito, mi hanno coinvolto sempre di più. Queste piccoline, mi ricordavano anche i bei momenti passati con mia sorella, ( fu la sua prima macchina), e così girovagando tra gli annunci mi sono imbattuto in quella che ora è la mia L . Purtroppo il proprietario, rimasto disoccupato, non poteva più prendersene cura, e mi sono detto :" Poverina devo salvarla".
Presa l'ho restaurata completamente sia di meccanica che di carrozzeria, ma nonostante le grandi soddisfazioni ricevute, la passione è aumentata e ho voluto a tutti i costi regalarmi ancora una 500 F del 65, come quella di mia sorella, alla quale appena possibile, dedicherò tutte le cure possibili.
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500, vale1979, cristian76, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 3 Anni 2 Mesi fa #292669

  • Andrea.Effe1965
  • Avatar di Andrea.Effe1965
  • Offline
  • Messaggi: 5336
  • Ringraziamenti ricevuti 3131
Il mio amore per la 500 nasce, come per molti di noi, dal fatto che ci sono cresciuto dentro. Tra mio padre e mia madre, dalla N in poi sono transitati tutti i modelli di 500 in famiglia, tranne la R.
La mia prima 500 arrivo nel 1993, una ottobulloni del 1965 comprata da un collega per 250.000 lire, verniciata a pennello ma meritevole di essere salvata. Aveva avuto decine e decine di proprietari e che ho preso solo per non vederla finire alla demolizione, dove era destinata.
L'ho ricostruita con tanta passione in un periodo dove internet non esisteva e ci si doveva sbattere a destra e sinistra per trovare i ricambi necessari per tentare di riportare una 500 allo stato di origine.
Ma comunque la rimisi a nuovo, bellissima nel suo Bianco 233 con sedili rossi con la prevista mezzaluna chiara, scoprendo solo dopo che era tra le prime "EFFE" immatricolate a Roma e la feci totalmente originale e mi iscrissi a questo club.
Purtroppo all'epoca per vicende personali la dovetti vendere, ma so che ancora "vive" da qualche parte a Roma, spero sempre di incontrarla prima o poi...............
Poi un giorno, frugando in alcuni cassetti, di quelli che non si aprono mai, ho trovato un mucchio di negativi, tra i quali c’erano quelli delle foto della mia “cinquepiotte”.
Allora la genialata: perché non provare a ritrovarla? A quel punto bisognava lavorare da segugio. Intanto visura al PRA per vedere a chi apparteneva (posto che non fosse stata demolita) e poi come non chiedere al Sommo Club di tutte le 500 del globo terracqueo?
Scatta quindi una mail alla Segreteria, in cui più o meno raccontavo la storia e chiedevo se risultasse magari nei loro archivi la macchina. Dopo poco ricevevo una entusiastica risposta negativa, entusiastica in quanto evidentemente la mia storia era piaciuta e venivo invitato a raccontarla più in dettaglio. Inoltre venivo invitato a rifare parte della famiglia del Club, pur senza 500 e mi veniva persino ridato il mio vecchio numero. E scoprivo nell’occasione il bellissimo forum.
E qui, per colpa VOSTRA, è riesplosa la mia febbre da 500, a vedere dei restauri eccezionali, tanta passione e tanta competenza, ma soprattutto tanta gentilezza e cordialità anche verso di me, che poi alla fine ero un signor nessuno appena arrivato……….
Nel frattempo avevo anche mandato una stuzzicante lettera all’indirizzo che mi era stato fornito dalla visura al PRA, ma tale lettera mi tornava indietro come “destinatario sconosciuto”………AMEN.
A quel punto ho fatto il più grande errore della mia vita: ho cominciato a guardare in internet gli annunci delle ottobulloni. E dal solo guardare ad imbracciare il cellulare la mossa è stata fulminea.
Ho cominciato a vedere qualche 500, ma nessuna aveva quel “qualcosa”. E’ come quando ci si innamora: passi tutto il giorno a vedere donne senza magari fare caso, poi ne incontri una che ti scombussola tutto……..ecco, automobilisticamente mi è successo con un annuncio di una 500 qui a Roma.........
Il resto lo conoscete.............

Ma, in fondo al mio cuore, spero sempre che, prima o poi, la mia strada e quella della mia vecchia 500 si incrocino un giorno...................
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, williams, drago500, g.cassetta, cristian76, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

"....quanno è giornata da piallo 'mberta, er vento t'arza pure la camicia......"

Il gruppo romano è folto e variegato ( in italiano variegato si presta ad un sacco di interpretazioni, lo vedrai!e sicuramente riuscirai ad inserirti in questo gruppo di pazzi........(da "I ROMANI secondo DRAGO500)

Quell'attimo che.... 2 Mesi 6 Giorni fa #356234

  • gi.ma
  • Avatar di gi.ma Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 20460
  • Ringraziamenti ricevuti 16200
Qualcuno ha voglia di raccontare il momento in cui è scattata la molla di acquistare la sua 500?
Ringraziano per il messaggio: Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 6 Giorni fa #356250

  • cb73
  • Avatar di cb73
  • Offline
  • Messaggi: 6352
  • Ringraziamenti ricevuti 3244
Che bellissimo topic che hai rispolverato gi.ma :like :like , visto che 3 anni fa , avevo raccontato le 2 molle che fecero scattare la voglia di 500 , adesso posso dirvi che di molla me ne è scattata un'altra e come sapete un po' di tempo fa nel tentativo di dare un consiglio ad un amico , mi sono innamorato di una terza cinquecento .
Quello che ha fatto scattare la molla sostanzialmente sono 2 cose ......
È una D ..... e non ha il posacenere :laugh: :laugh: :laugh:
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 6 Giorni fa #356254

  • williams
  • Avatar di williams
  • Offline
  • Messaggi: 4876
  • Ringraziamenti ricevuti 2220
Da piccolo salivo e scendevo continuamente dalla F un Po abartizzata di io papà e dalla giardiniera di mio nonno, con cui in estate mi portava in campagna nel suo frutteto seguendo mio zio col trattore. Mi ricordo che si vedeva l'asfalto mentre andavi, ha.ha. bei ricordi d'infanzia.
Poi col tempo mi è venuta la voglia di salire ancora su quella scatoletta di latta e nel 93 , una domenica alla mostra scambio di Ferrara ho comprato il volante e i sedili, poi prima di tornare a casa sono andato a vedere una 500...
Che ora dorme beata nel mio garage.
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500, cb73, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 5 Giorni fa #356262

  • martnuccia
  • Avatar di martnuccia
  • Offline
  • Messaggi: 3112
  • Ringraziamenti ricevuti 1896
al contrario di molti di voi io non ho avuto 500 in famiglia perchè il mio papà dopo un incidente decise, per paura, di accantonare la patente in un cassetto :(
avevo 10 anni quando sono entrato la prima volta in una 500
era di una signora cliente di mia nonna che veniva in campagna a ritirare uova fresche e un pò di verdure
la lasciò aperta ed io ci entrai e quando tornò mi disse: ti piace la 500?
ed io li risposi di si
da quel momento era sempre alla ricerca per strada di quella macchina così piccola e carina con il suo rumore inconfondibile e non parlo solo di quegli anni ma anche una volta sposato
infatti la molla più che a me è scattata in mia moglie che esasperata ad aspettarmi ogni volta che ne vedevo una per strada un bel giorno mi disse le fatidiche parole:
informati che te la compri una e non ti aspetto più :woohoo:
e nel 2011 sono diventato possessore della mia
bella 500 l :)
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500, cb73, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 5 Giorni fa #356278

  • Gens Orsina
  • Avatar di Gens Orsina
  • Offline
  • Messaggi: 761
  • Ringraziamenti ricevuti 710
Da quando ero adolescente, due cose non mi sono mai fatto mancare e col tempo ho voluto non mancassero mai neanche ai miei figli (ed ora ai miei nipotini). Non parlo del pane o dei generi di prima necessità, ma di un paio di Clark - le scarpe "che hanno fatto il 68" e che in quegli anni venivano indossate da tutti i piloti - e una 5oo.
Avrete capito che la mia storia con la 5oo parte da lontano; dal periodo in cui ogni famiglia ne possedeva una, dagli anni in cui era il sogno di ogni ragazzo neo-patentato, dall’epoca in cui la mia passione per le corse a Vallelunga mi portava spesse volte a fare sega a scuola, saltare il muro di cinta e dell’autodromo e con qualche inganno riuscire ad arrivare fino ai box (a Roma, dicesi “sega” quella che in altre parti d’Italia viene detta “marinare” – “filone” – “fuoco” – “fuga” etc. etc). E fu così che anche io l’8 marzo 1972, racimolati un po’ di risparmi, entrai nella Concessionaria Fiat di Via Flaminia a Roma - avanti al Palazzo del Ministero della Marina - per acquistare una 5oo L usata (oggi, ogni volta che passo davanti a questo stabile mi piange il cuore nel vederlo in completo degrado ed abbandono). La macchina era Rosso Corallo, selleria e moquette neri, targata Roma E57. La prima tappa d’obbligo fu quella di andare a prendere a scuola la ragazza che sarebbe poi diventata mia moglie (a lei, ancora in attesa di prendere la patente, era stata regalata dal padre la 5oo L Blu che oggi ho e che probabilmente conoscete). Fu un vero successo! Che giornata; memorabile!
La mia 5oo L venne venduta qualche anno dopo per far posto ad una 127 ma nel 1984, quando in famiglia sentimmo l’esigenza di una seconda macchina, la scelta cadde ancora una volta su una 5oo, questa volta una R bianca targata Roma P8; un’auto che ci ha accompagnati nei tanti trasferimenti avuti per esigenze di lavoro e che è venne rivenduta all’inizio del terzo millennio.
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, williams, martnuccia, drago500, cb73

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ogni 5oo ha la sua voce e io questa la conosco.
Ultima modifica: da Gens Orsina.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 5 Giorni fa #356281

  • alexettor
  • Avatar di alexettor
  • Offline
  • Messaggi: 879
  • Ringraziamenti ricevuti 303
Che belle storielle :-)
Anch'io da piccolissimo! Sono del 1979 e mia mamma quando ero bambino aveva una 500 L del 1968 bluette (lo chiamava lei) che era un azzurro scuro brillante misto al turchese; mia zia aveva una 500 R ma non ricordo se delle prime o delle ultime, blu scuro classico.
E io mi innamorai subito di questo piccolo ovoide. Quella di mia mamma aveva dei cerchi strani (non scelti da lei credo) che ho scoperto in età adulta essere dei "Borrani aperti"!
La mia 500 invece non l'ho cercata e dapprima neanche voluta! È venuta lei da me, come avevo già scritto in questo forum da qualche altra parte :-) essendo Verde Chiaro 363 e non avendo né spruzzini, né paraginocchia né portacenere, mi vennero in mente i pensieri che facevo da ragazzino, ossia che se avessi trovato una 500 in quel modo l'avrei presa. E così ho fatto!
Mia zia e poi mia mamma sono passate alla Panda. E nel mio cuore viene comunque prima lei! Ma il secondo posto è sempre della 500 :-) e comunque si gioca il primo con la Panda qualche volta (ma solo qualche volta)!
Ringraziano per il messaggio: gi.ma, williams, martnuccia, drago500, cb73, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Don't step on the Mome Raths

Quell'attimo che.... 2 Mesi 5 Giorni fa #356294

  • Abarthista
  • Avatar di Abarthista
  • Offline
  • Messaggi: 620
  • Ringraziamenti ricevuti 259
Ho cominciato molto presto ad affezionarmi alle 500,nel 1959,all'età di 9 anni,bazzicando nel l'officina di mio papà vedevo molte auto,1100,600,1300/1500,Topolino/a/b e c, ecc. ecc. ma quella che mi colpiva di più era LEI,quella che aveva quel tettuccio che si spalancava sino al vano motore,era di un cliente,professore di matematica,con quella ho imparato a guidare. Dopo un paio d'anni mio papà ne compro una nuova,una D del 61 tenuta fino a quando nel 70 mi hanno frontalizzato e me l'hanno distrutta,provocandomi anche danni fisici; con quella,a cominciare dal 64 partecipavo alla benedizione degli automezzi che,tutti gli anni ,il parroco del paese,organizzava nella piazza principale del mio paese. Poi arrivarono 2 D usate sulle quali,aiutato e incoraggiato da mio papà,ho iniziato le mie prime elaborazioni,avevo anche la pista di collaudo privata,una grande aia in una cascina,messa a disposizione da un cliente e amico di mio padre,così potevo allenarmi per le gincane/slalom che 3/4 volte all'anno venivano organizzate in paesi abbastanza vicini. Il dulcis in fundo fu quando mio Zio Davide,che ai suoi tempi,aveva corso con una Guzzi/Dondolino,mi regalò la 695esse esse che tuttora custodisco come una reliquia,alla quale ho abbinato una F del 67 acquistata 40anni fa da un mio cliente nato nel 1898 e fresca di restauro,durato una decina di anni.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Ringraziano per il messaggio: gi.ma, martnuccia, drago500, alexettor, Gens Orsina

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Quell'attimo che.... 2 Mesi 3 Giorni fa #356374

  • alexettor
  • Avatar di alexettor
  • Offline
  • Messaggi: 879
  • Ringraziamenti ricevuti 303

Abarthista ha scritto: Ho cominciato molto presto ad affezionarmi alle 500,nel 1959,all'età di 9 anni,bazzicando nel l'officina di mio papà vedevo molte auto,1100,600,1300/1500,Topolino/a/b e c, ecc. ecc. ma quella che mi colpiva di più era LEI,quella che aveva quel tettuccio che si spalancava sino al vano motore,era di un cliente,professore di matematica,con quella ho imparato a guidare. Dopo un paio d'anni mio papà ne compro una nuova,una D del 61 tenuta fino a quando nel 70 mi hanno frontalizzato e me l'hanno distrutta,provocandomi anche danni fisici; con quella,a cominciare dal 64 partecipavo alla benedizione degli automezzi che,tutti gli anni ,il parroco del paese,organizzava nella piazza principale del mio paese. Poi arrivarono 2 D usate sulle quali,aiutato e incoraggiato da mio papà,ho iniziato le mie prime elaborazioni,avevo anche la pista di collaudo privata,una grande aia in una cascina,messa a disposizione da un cliente e amico di mio padre,così potevo allenarmi per le gincane/slalom che 3/4 volte all'anno venivano organizzate in paesi abbastanza vicini. Il dulcis in fundo fu quando mio Zio Davide,che ai suoi tempi,aveva corso con una Guzzi/Dondolino,mi regalò la 695esse esse che tuttora custodisco come una reliquia,alla quale ho abbinato una F del 67 acquistata 40anni fa da un mio cliente nato nel 1898 e fresca di restauro,durato una decina di anni.


Che bello! Anche mio padre è del 1950 e aveva una delle prime 500 che gli hanno regalato quando ha fatto la patente a 18 anni! Ma dice che si vergognava ad usarla perché era considerata vetusta (ormai tutte le 500 avevano le porte incernierate anteriormente, chi aveva una delle prime l'aveva già sostituita con un'altra più moderna, almeno a Milano)!
Infatti la mia D non gli è simpatica per niente!!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Don't step on the Mome Raths

Quell'attimo che.... 2 Mesi 3 Giorni fa #356399

  • Abarthista
  • Avatar di Abarthista
  • Offline
  • Messaggi: 620
  • Ringraziamenti ricevuti 259

alexettor ha scritto:

Abarthista ha scritto: Ho cominciato molto presto ad affezionarmi alle 500,nel 1959,all'età di 9 anni,bazzicando nel l'officina di mio papà vedevo molte auto,1100,600,1300/1500,Topolino/a/b e c, ecc. ecc. ma quella che mi colpiva di più era LEI,quella che aveva quel tettuccio che si spalancava sino al vano motore,era di un cliente,professore di matematica,con quella ho imparato a guidare. Dopo un paio d'anni mio papà ne compro una nuova,una D del 61 tenuta fino a quando nel 70 mi hanno frontalizzato e me l'hanno distrutta,provocandomi anche danni fisici; con quella,a cominciare dal 64 partecipavo alla benedizione degli automezzi che,tutti gli anni ,il parroco del paese,organizzava nella piazza principale del mio paese. Poi arrivarono 2 D usate sulle quali,aiutato e incoraggiato da mio papà,ho iniziato le mie prime elaborazioni,avevo anche la pista di collaudo privata,una grande aia in una cascina,messa a disposizione da un cliente e amico di mio padre,così potevo allenarmi per le gincane/slalom che 3/4 volte all'anno venivano organizzate in paesi abbastanza vicini. Il dulcis in fundo fu quando mio Zio Davide,che ai suoi tempi,aveva corso con una Guzzi/Dondolino,mi regalò la 695esse esse che tuttora custodisco come una reliquia,alla quale ho abbinato una F del 67 acquistata 40anni fa da un mio cliente nato nel 1898 e fresca di restauro,durato una decina di anni.


Che bello! Anche mio padre è del 1950 e aveva una delle prime 500 che gli hanno regalato quando ha fatto la patente a 18 anni! Ma dice che si vergognava ad usarla perché era considerata vetusta (ormai tutte le 500 avevano le porte incernierate anteriormente, chi aveva una delle prime l'aveva già sostituita con un'altra più moderna, almeno a Milano)!
Infatti la mia D non gli è simpatica per niente!!

. EVVIVA la D,tienitela stretta. image.jpeg[/attachment[attachment=129455]image.jpeg[/attachment

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: alexettor

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Pagina:
  • 1
Moderatori: meuryfabio. nmartnuccia
Tempo creazione pagina: 0.136 secondi

popup 2020

Scopri di più..

RICORDA DI RINNOVARE LA TUA ISCRIZIONE AL CLUB!