500
Accedi Registrati

Accedi


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333766

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
--PREFAZIONE--

Questo nuovo topic nasce come un messaggio di risposta a Pablito nel topic Cambio.., ma essendo appunto un OT ho creato un nuovo topic dedicato. ringrazio subito Williams per la pazienza e la dritta importantissima.

sarebbe bellissimo se a questa discussione partecipasse anche l'apprezzato utente Tenani, che dell'argomento sa molto più di me, e vorrei fosse lui a controllare ed eventualmente correggere dei miei involontari strafalcioni tecnici in questo post

a dire il vero, sarebbe bello partecipassero più esperti ed utenti possibile, per chiarire come si deve diversi punti dell'argomento freni a tamburo e particolari ad essi legati

ancora grazie. pubblico il post come l'avrei messo nel topic dove però sarebbe risultato OFF

UNA PICCOLA CONFESSIONE, ero tentato di mandare un semplice MP a Pablito con la mia "tesi", ma poi ho preferito condividere con tutti voi ( grazie ancora a Williams che ha ricordato l'importanza del Forum :) :like ), in quanto il mio intento sarebbe ora quello di creare una specie di raccolta dati sull'argomento, dove raccoglieremo le varie impressioni, prove, testimonianze e consigli sul discorso frenata su 4 freni a tamburo e relativi focus


-"allora, tieni presente che sei su 4 freni a tamburo, con una struttura di 50 e passa anni fa. i freni a tamburo anche a pieno regime e alla massima efficienza non frenano e non freneranno mai come dei freni a disco, questo per via della loro struttura e del facile surriscaldamento ( i pattini dei tamburi tendono a soffrire un po' di più gli sforzi prolungati, tanto è vero che spesso, molti meccanici dell'epoca, praticavano sui pattini nuovi degli "sfoghi" in diagonale, per creare degli scarichi in frenata, così che calore, sporco, umidità e altro potessero "sfiatare" da questi fuori, così che il tamburo rimanesse il più pulito possibile ). tieni anche presente che non hai il servofreno ma solo il freno motore ( a meno che tu monti il mini-servo, in commercio da diverso tempo, ma anche quello fa quello che può ). i tamburi soffrono di più anche i liquidi e l'umidità. soffrono molto anche nei fermi prolungati ( intendo fermi fermi, non agli stop ai semafori ovviamente ma quando la lasci per un bel po ferma nel box o fuori magari anche col freno a mano tirato ) . se poi c'è anche una piccola perdita che bagna i pattini, la frenata si allunga sempre più. anche con la mia una volta abituato e provate altre 500 restaurate di qualche conoscente, mi sono accorto che in effetti la mia frena ancora bene, in quanto comunque sono state fatti solo i pattini davanti ( non i tamburi, solo i pattini e una revisionata all'impianto, con la sostituzione del liquido e di un tubetto ). se poi un ex meccanico che conosce le 500 ti ha detto che frena ancora bene, tenta quanto meno di "fidacchiarti" ( non al 100% ovviamente ). provala un po' su strada. cerca di farci "il callo". piuttosto liquido, tubazioni, e freno a mano come stanno? tieni tutto sott'occhio, cerca di documentare un po le frenate, fatti un diario, vedi quanto varia col tempo e fatti una relazione. se per esempio oggi ci metti tot metri ( circa ) ad arrivare tranquillo ad uno stop, calcola quanti ce ne metti dopo un mese o anche meno e trai le conclusioni. nota le differenze nell'usura. fai un calcolo delle differenze fra frenata "calda" e "fredda" ( calda nel senso dopo un po di strada e che magari hai usato i freni un po' più del solito, fredda appena parti con la macchina, le prime frenate a freddo ). freni con le marce o usi solo i freni con la frizione tutta giù e la marcia innestata ( alta o bassa che sia ) oppure addirittura in folle? tieniti tutto documentato e riferisci tutto al tuo meccanico. aggiornalo. se vedi che peggiora sempre più la frenata faglielo tempestivamente presente. non rischiare assolutamente. se per te non va, fai fare tutti controlli necessari!"-



detto ciò mi son basato un po' sulle mie esperienze di frenata personali e un po' su molte nozioni acquisite qui sul forum e da artigiani vari. so che ci potranno essere molti imprecisioni e strafalcioni. se ci sono, vi prego di aiutarmi nel correggerli, così da arricchire il mio ( e quello di tutti noi ) bagaglio di esperienze, con informazioni corrette.

GRAZIE GRAZIE GRAZIE A TUTTI QUELLI CHE CONTRIBUIRANNO :) :like
ricordo che questo topic è un topic semplice, per tutti, dove vorrei raccogliere anche solo le vostre esperienze e prime esperienze di frenata con la 500. le vostre opinioni e le vostre impressioni. qualunque cosa vi va di dire pur che legata al discorso freni a tamburo
intanto grazie ancora, tenetemi aggiornato!
un salutone :like

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Ultima modifica: da Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333767

  • Tenani
  • Avatar di Tenani
  • Offline
  • Messaggi: 1132
  • Ringraziamenti ricevuti 540
Ti ringrazio per la citazione, ma nel forum ci sono fior fiore di meccanici e tecnici che ne sanno molto, questa e la forza del forum che mette a disposizione di tutti e quando dico tutti mi riferisco anche chi lo fa o lo ha fatto per mestiere, perché nella meccanica ce sempre da imparare. Non mi stuferò mai di dire che non bisogna MAI e ripeto Mai sottovalutare un intervento di meccanica, che sia solo di ordinaria manutenzione o che sia un intervento radicale, tanto meno se riguarda freni e sterzi. Un motore o un cambio che si blocca, pazienza, la metti a destra, freni e sterzo no, è pericoloso. Comunque come sempre disponibile a collaborare. Sergio
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Sergio Tenani

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333768

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
grazie mille Signor Sergio. comunque questo mio topic nasce più che altro come cosa formale, non direttamente per parlare solo di riparazioni o manutenzioni. più che altro per raccogliere impressioni e punti di vista, per permettere di stilare una specie di enciclopedia sui freni a tamburo. anche insegnare ad usarli, capirne il funzionamento, capire il perchè di certi aspetti, cercare di fare una lista dei pro e contro. vedere un attimo cosa andrebbe controllato in caso di sensazioni e sintomi strani.

volevo proprio raccogliere più testimonianze possibile, anche per poter un giorno finalmente poter affermare con certezza "Sì, così frena come deve!", oppure "a no, qui manca di freni".

insomma, tutti dicono che le 5 frenano poco, ma sempre? tutte? perchè? c'è soluzione? insomma anche sfatare tanti miti.

grazie ancora, allora posso contare sul suo supporto?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333770

  • drago500
  • Avatar di drago500
  • Assente
  • drago500
  • Messaggi: 14188
  • Ringraziamenti ricevuti 11449
Aggiungo che circolare sulle pubbliche vie con le nostre "cariatidi" comporta il fatto di doversi necessariamente confrontare con le auto moderne, che in sessanta anni si sono evolute anche in fatto di frenata e con le strade, che sono le stesse di sessanta anni fa ma con in più tutti i segni del tempo......

Quando si scende da una vettura del terzo millennio e si sale su una 500 ci si fionda indietro nel tempo, la percezione di assoluta insicurezza si fa palpabile e ci si pongono mille domande ma..............................................................................Tranquilli, un respiro profondo e ci si riparametra.

Velocità adeguata, aumento della soglia di attenzione, adeguamento delle distanze di sicurezza e via, siamo pronti per scorrazzare con le nostre bicilindriche.

:)


:)
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

In caso di dubbio.........................dai gas!

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333771

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
grazie mille anche a drago500 per l'intervento.
come dici tu, con le nostre 5, l'attenzione è ai massimi livelli. appunto sempre per il discorso freni a tamburo, abbiamo il livello di frenata lungoooooooo :blush: . quindi in caso di frenata di emergenza del veicolo che ci precede, a noi conviene essere belli staccati, così da cominciare tranquillamente ad andare di doppietta e e frenata graduale, senza uscire col piede e il pedale del freno dal musetto all'ultimo secondo per fermarsi in quarta marcia e col motore che ci salta in braccio ( :silly: :laugh: ). quindi ATTENZIONE E PRUDENZA sempre.

tornando a noi, tu credi sia un fatto di bilanciamento che nonostante i 4 tamburi presso che uguali ( almeno credo che ant e post siano presso che simili ) in frenata un po' allegra il muso tenda a scendere? come fosse a disco sull'ant

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333772

  • Tenani
  • Avatar di Tenani
  • Offline
  • Messaggi: 1132
  • Ringraziamenti ricevuti 540
E si Drago hai perfettamente ragione, parliamo comunque di auto ORIGINALI, gli spazi di frenata sono proporzionati al peso della vettura ed alla potenza, non più adatti alla circolazione di oggi, se hai uno davanti che frena di brutto rischi il tamponamento. Proviamo a pensare di guidare una 500 attuale, ABS, freni a disco, cambio sincronizzato, devi entrare in curva, sei in quarta, che fai via il piede dell'acceleratore, piede sulla frizione Terza, freni, vecchia 500, anche qui devi affrontare una curva, rilasci acceleratore, frizione, folle, acceleratore, frizione, dentro la terza, freno. E chiaro che tutto si allunga, e poi la frenata sui dischi e una cosa sui tamburi anche perfettamente efficienti e un'altra cosa.
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Sergio Tenani

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333774

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
mi collego a ciò che ha appena detto Tenani per una curiosità...
ma "frenare con le marce" sfruttando il freno motore, sembra aiuti veramente i freni. per lo meno riduco lo sforzo. ora perchè in questo caso non ho l'impuntamento di muso ma generale mentre se freno di forza con la frizione giù e la marcia alta o la folle mi si punta l'anteriore come avessi i dischi sull'ant? a pensarci mi sembra banale, ma seriamente, da cosa è dato? dal basso livello di carico di forza dato dal freno motore che funge da "ammortizzatore" di forza?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Ultima modifica: da Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333779

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289
Per esperienza vissuta nel corso di circa 30 anni di attività su auto datate, parto dalla balilla, 1100 103, 600, 500 berlina e giardiniera, posso dirvi che se i freni a tamburo sono apposto, a partire da tutto l' impianto pompa, tubi in gomma, cilindretti, tamburi e ganasce, la frenata risulta soddisfacente.
Poi si possono adottare ulteriori migliorie, come l'adozione della pompa miniservo unitamente ai tubi aeronautici e le ganasce del tipo in tessuto. Questo tipo di ganascia ha il forte vantaggio di non diminuire il coefficiente di attrito durante l'uso anche prolungato, quindi fading assente.
È fondamentale, sulle 500 berlina accertarsi che la molla e le pasticche di attrito del recupero automatico del giuoco abbiano a funzionare perfettamente. Capita, sempre più spesso, specie con i nuovi ricambi di ultima generazione che tale sistema funzioni male e che venga addirittura trascinato dalla molla di riporto ganasce. In tali condizioni si crea una lunga corsa del pedale, quasi fino a pavimento, ed una frenata squilibrata, essendo variabile il giuoco tra tamburo e ganascia.
Inoltre bisogna verificare che il diametro delle ganasce sia perfettamente coincidente col diametro del tamburo. A titolo di esempio, tamburo con diametro originale 170mm deve montare ganasce spessore 4mm. Se i tamburi sono ritorniti al diametro 171mm, si dovranno montare ganasce maggiorate di 5/10mm, ovvero spessore 4,5mm.
Se poi si vuole fare un lavoro a regola d'arte si dovrebbero tornire le ganasce compatibilmente al diametro del tamburo, con apposito attrezzo.
Per la giardiniere, che non hanno il recupero automatico del giuoco, fondamentale è che gli eccentrici di regolazione ganasce non siano bloccati. In tal modo, per avere una frenata adeguata bisognerà regolare il giuoco tra ganascia e tamburo a 0,25mm in corrispondenza degli eccentrici stessi. Tale giuoco è misurabile con spessimetro attraverso le feritoie o asole poste sul tamburo stesso.
Resto a vostra disposizione per eventuali quesiti
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333780

  • Daderace
  • Avatar di Daderace
  • Offline
  • Messaggi: 1829
  • Ringraziamenti ricevuti 1166
Quella che tu non comprendi è semplicemente fisica ;)
Quando agisci sul pedale del freno, senza aiutarti con il motore ed il cambio, per inerzia il peso dell'auto si sposta verso l'anteriore, di conseguenza affonda quest'ultimo.
Se invece usi anche motore e cambio, questi ultimi eserciteranno una forza contraria (un po come quando nelle navi si inverte il senso di rotazione delle eliche) e questo diminuisce tale effetto. Attenzione che però questo avviene perchè la trazione è al posteriore... se parlassimo di un'auto a trazione anteriore, i discorsi sarebbero diversi. Anche l'entità della frenata incide, perchè se questa è violenta, avremo comunque uno spostamento repentino del peso verso l'anteriore, che farà diminuire la presa degli pneumatici al posteriore, minimizzando gli effetti sopra citati di freno motore.
Insomma, alla base della guida ci sono le forze dinamiche a cui è soggetto un veicolo, che sommate alle caratteristiche di quest'ultimo, danno effetti molto diversi alle azioni che facciamo alla guida. Capire questi effetti è ciò che rende un guidatore comune o molto abile. Un pilota professionista è tale perchè è in grado di capire tutti questi effetti.
Tornando al discorso freni, ti posto un topic dove si scriveva della frenata poco efficace (e come leggerai, non sono d'accordo) del sistema a tamburo delle piccole 500. Buona lettura ;)

www.500clubitalia.it/forum/22-meccanica/...poco-efficace#267447
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333781

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

Daderace ha scritto: Quella che tu non comprendi è semplicemente fisica ;)
Quando agisci sul pedale del freno, senza aiutarti con il motore ed il cambio, per inerzia il peso dell'auto si sposta verso l'anteriore, di conseguenza affonda quest'ultimo.
Se invece usi anche motore e cambio, questi ultimi eserciteranno una forza contraria (un po come quando nelle navi si inverte il senso di rotazione delle eliche) e questo diminuisce tale effetto. Attenzione che però questo avviene perchè la trazione è al posteriore... se parlassimo di un'auto a trazione anteriore, i discorsi sarebbero diversi. Anche l'entità della frenata incide, perchè se questa è violenta, avremo comunque uno spostamento repentino del peso verso l'anteriore, che farà diminuire la presa degli pneumatici al posteriore, minimizzando gli effetti sopra citati di freno motore.
Insomma, alla base della guida ci sono le forze dinamiche a cui è soggetto un veicolo, che sommate alle caratteristiche di quest'ultimo, danno effetti molto diversi alle azioni che facciamo alla guida. Capire questi effetti è ciò che rende un guidatore comune o molto abile. Un pilota professionista è tale perchè è in grado di capire tutti questi effetti.
Tornando al discorso freni, ti posto un topic dove si scriveva della frenata poco efficace (e come leggerai, non sono d'accordo) del sistema a tamburo delle piccole 500. Buona lettura ;)

www.500clubitalia.it/forum/22-meccanica/...poco-efficace#267447

Scusami, ma quando dici, al primo rigo " quello che tu non comprendi è semplicemente fisica", a chi ti stai riferendo?
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333782

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
Ciao guido972 e daderace :)
Inanzitutto grazie per per gli interventi. State contribuendo alla mia iniziativa dell'enciclopedia sui freni a tamburo.

Per GUIDO

si riferiva a me in quel topic :like
Grazie mille comunque per averci portate le tue esperienze e delucidazioni. Sei un mito

PER DADERACE

Grazie mille per la puntualizzazzione. Comunque c'ero arrivato, avevo usato altri termini e avevo in testa un altro tipo di spiegazione ma comunque ci ero arrivato, ma grazie al tuo contributo, ora ho potuto farmi un'idea e un quadro ben preciso sul lato fisico della cosa

Grazie mille a tutti e due

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333783

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

Reginaldonroad ha scritto: Ciao guido972 e daderace :)
Inanzitutto grazie per per gli interventi. State contribuendo alla mia iniziativa dell'enciclopedia sui freni a tamburo.

Per GUIDO

si riferiva a me in quel topic :like
Grazie mille comunque per averci portate le tue esperienze e delucidazioni. Sei un mito

PER DADERACE

Grazie mille per la puntualizzazzione. Comunque c'ero arrivato, avevo usato altri termini e avevo in testa un altro tipo di spiegazione ma comunque ci ero arrivato, ma grazie al tuo contributo, ora ho potuto farmi un'idea e un quadro ben preciso sul lato fisico della cosa

Grazie mille a tutti e due

Ok, fate domande. Come detto sto a vostra disposizione
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333784

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
E non posso che essere d'accordo con voi sul fatto che le 500, una volta che l'intero impianto frenante è a regime e in condizione di funzionare correttamente può tranquillamente garantire delle buone frenate. Uno dei problemi che lo azzoppano è il calore, come confermava Dadarace. Anche in un sistema ben regolato, il surriscaldamento rovina la reputazione. Il fenomeno di vetrificazione compromette la frenata, anche se a dire il vero, anche solo il calore esterno e dell'asfalto, se eccessivo, influisce sulla frenata.

Guido, che tu sappia, facendo scaricare i pattini con delle feritoie ( ovviamente da praticarvi, non ho notizie di componenti giá in scarico ) abbiamo effettivamente dei miglioramenti contro il caldo e la frenata o non influiscono?

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Ultima modifica: da Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333786

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

Reginaldonroad ha scritto: E non posso che essere d'accordo con voi sul fatto che le 500, una volta che l'intero impianto frenante è a regime e in condizione di funzionare correttamente può tranquillamente garantire delle buone frenate. Uno dei problemi che lo azzoppano è il calore, come confermava Dadarace. Anche in un sistema ben regolato, il surriscaldamento rovina la reputazione. Il fenomeno di vetrificazione compromette la frenata, anche se a dire il vero, anche solo il calore esterno e dell'asfalto, se eccessivo, influisce sulla frenata.

Guido, che tu sappia, facendo scaricare i pattini con delle feritoie ( ovviamente da praticarvi, non ho notizie di componenti giá in scarico ) abbiamo effettivamente dei miglioramenti contro il caldo e la frenata o non influiscono?

Non li ho mai fatti gli scarichi sulle ganasce, quindi non saprei.
In quanto al calore, che riduce il coefficiente di attrito, puoi ovviare, come già suggerito, adottando ganasce rivestite in "tessuto". Per esperienza diretta, ti garantisco che la frenata è molto migliore e non viene influenzata negativamente dal calore
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333788

  • Reginaldonroad
  • Avatar di Reginaldonroad Autore della discussione
  • Offline
  • Gira la chiave, tira l'aria e via di avviamento
  • Messaggi: 275
  • Ringraziamenti ricevuti 79
Quindi dici che utilizzando le ganasce in tessuto si ottengono dei vantaggi. Ma per quanto riguarda l'umiditá invece. Mi spiego: spesso quando c'è il tempo umido e magari la nebbia ( senza citare le piogge, in quanto ovviamnete, in quelcaso estremo, c'è poco da fare per tenere asciutti i freni ) i freni, seppur nuovi ed efficenti fischiano e in frenata risultano appiccicosi e meno stabili. Questo finchè si scaldano un po'

Le mie domande

Possono i pattini in tessuto ovviare anche all'inconveniente umidità?
Come è possibile che in caso di umido e bagnato i freni rendano meglio quando si scaldano se invece in condizioni normali il calore gli è nemico?
Può il tessuto bilanciare il tutto?

Grazie mille per la pazienza, il contributo e le delucidazioni

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tre numeri, un'auto, due cilindri e una grandissima Passione... la 500
Ultima modifica: da Reginaldonroad.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333791

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

Reginaldonroad ha scritto: Quindi dici che utilizzando le ganasce in tessuto si ottengono dei vantaggi. Ma per quanto riguarda l'umiditá invece. Mi spiego: spesso quando c'è il tempo umido e magari la nebbia ( senza citare le piogge, in quanto ovviamnete, in quelcaso estremo, c'è poco da fare per tenere asciutti i freni ) i freni, seppur nuovi ed efficenti fischiano e in frenata risultano appiccicosi e meno stabili. Questo finchè si scaldano un po'

Le mie domande

Possono i pattini in tessuto ovviare anche all'inconveniente umidità?
Come è possibile che in caso di umido e bagnato i freni rendano meglio quando si scaldano se invece in condizioni normali il calore gli è nemico?
Può il tessuto bilanciare il tutto?

Grazie mille per la pazienza, il contributo e le delucidazioni

In quanto al bagnato o nebbia non ho avuto modo di fare riscontri, ma sul calore ti posso garantire che non ci sono problemi: frena molto meglio con effetto fading annullato.
Ti faccio un esempio.
Con i freni ganasce standard ad impasto, se viaggi a 110 kmh e fai una bella frenata energica portando la velocità a 70kmh e continuando a frenare, arrivato a 50kmh incominci ad avvertire il forte affaticamento dovuto al surriscaldamento e fai fatica per arrestare il veicolo.
Con i freni ganasce in tessuto, alle stesse condizioni dinamiche, freni a 110, porti la velocità a 70, continuando a pigiare il pedale senti che i freni rispondono bene e ti fermi senza esitazioni.
Tutto ciò a patto che l'impianto sia in perfetta efficienza e soprattutto che le ganasce siano perfettamente calibrate al tamburo.
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333793

  • Daderace
  • Avatar di Daderace
  • Offline
  • Messaggi: 1829
  • Ringraziamenti ricevuti 1166

guido972 ha scritto:

Daderace ha scritto: Quella che tu non comprendi è semplicemente fisica ;)
Quando agisci sul pedale del freno, senza aiutarti con il motore ed il cambio, per inerzia il peso dell'auto si sposta verso l'anteriore, di conseguenza affonda quest'ultimo.
Se invece usi anche motore e cambio, questi ultimi eserciteranno una forza contraria (un po come quando nelle navi si inverte il senso di rotazione delle eliche) e questo diminuisce tale effetto. Attenzione che però questo avviene perchè la trazione è al posteriore... se parlassimo di un'auto a trazione anteriore, i discorsi sarebbero diversi. Anche l'entità della frenata incide, perchè se questa è violenta, avremo comunque uno spostamento repentino del peso verso l'anteriore, che farà diminuire la presa degli pneumatici al posteriore, minimizzando gli effetti sopra citati di freno motore.
Insomma, alla base della guida ci sono le forze dinamiche a cui è soggetto un veicolo, che sommate alle caratteristiche di quest'ultimo, danno effetti molto diversi alle azioni che facciamo alla guida. Capire questi effetti è ciò che rende un guidatore comune o molto abile. Un pilota professionista è tale perchè è in grado di capire tutti questi effetti.
Tornando al discorso freni, ti posto un topic dove si scriveva della frenata poco efficace (e come leggerai, non sono d'accordo) del sistema a tamburo delle piccole 500. Buona lettura ;)

www.500clubitalia.it/forum/22-meccanica/...poco-efficace#267447

Scusami, ma quando dici, al primo rigo " quello che tu non comprendi è semplicemente fisica", a chi ti stai riferendo?

Ciao Guido, come ha intuito, mi riferivo a Reginaldo ;) , e tale riferimento non voleva essere assolutamente offensivo! Se così fosse sembrato, me ne scuso, non era mia intenzione! Le mie parole volevano solo esporre il fatto che la stragrande maggioranza delle persone non bada e non tiene conto delle forze a cui è soggetta l'auto in marcia e agli effetti che causano le azioni della guida. Si sale al volante e si guida, senza pensare. Mentre se invece ci soffermiamo a pensare agli effetti di una frenata in una determinata condizione, ad esempio, possiamo capire che tale azione porta allo spostamento di pesi sulle ruote, influendo sul comportamento dell'auto e degli pneumatici. Tutto qui.
Ma ora torniamo a scrivere di freni a tamburo ;)
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333794

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

Daderace ha scritto:

guido972 ha scritto:

Daderace ha scritto: Quella che tu non comprendi è semplicemente fisica ;)
Quando agisci sul pedale del freno, senza aiutarti con il motore ed il cambio, per inerzia il peso dell'auto si sposta verso l'anteriore, di conseguenza affonda quest'ultimo.
Se invece usi anche motore e cambio, questi ultimi eserciteranno una forza contraria (un po come quando nelle navi si inverte il senso di rotazione delle eliche) e questo diminuisce tale effetto. Attenzione che però questo avviene perchè la trazione è al posteriore... se parlassimo di un'auto a trazione anteriore, i discorsi sarebbero diversi. Anche l'entità della frenata incide, perchè se questa è violenta, avremo comunque uno spostamento repentino del peso verso l'anteriore, che farà diminuire la presa degli pneumatici al posteriore, minimizzando gli effetti sopra citati di freno motore.
Insomma, alla base della guida ci sono le forze dinamiche a cui è soggetto un veicolo, che sommate alle caratteristiche di quest'ultimo, danno effetti molto diversi alle azioni che facciamo alla guida. Capire questi effetti è ciò che rende un guidatore comune o molto abile. Un pilota professionista è tale perchè è in grado di capire tutti questi effetti.
Tornando al discorso freni, ti posto un topic dove si scriveva della frenata poco efficace (e come leggerai, non sono d'accordo) del sistema a tamburo delle piccole 500. Buona lettura ;)

www.500clubitalia.it/forum/22-meccanica/...poco-efficace#267447

Scusami, ma quando dici, al primo rigo " quello che tu non comprendi è semplicemente fisica", a chi ti stai riferendo?

Ciao Guido, come ha intuito, mi riferivo a Reginaldo ;) , e tale riferimento non voleva essere assolutamente offensivo! Se così fosse sembrato, me ne scuso, non era mia intenzione! Le mie parole volevano solo esporre il fatto che la stragrande maggioranza delle persone non bada e non tiene conto delle forze a cui è soggetta l'auto in marcia e agli effetti che causano le azioni della guida. Si sale al volante e si guida, senza pensare. Mentre se invece ci soffermiamo a pensare agli effetti di una frenata in una determinata condizione, ad esempio, possiamo capire che tale azione porta allo spostamento di pesi sulle ruote, influendo sul comportamento dell'auto e degli pneumatici. Tutto qui.
Ma ora torniamo a scrivere di freni a tamburo ;)

Grazie per la risposta, purtroppo, a volte, dietro una tastiera non si riesce a comunicare come se stessimo seduti ad un tavolino a chiacchierare.
Ora tutti ai freni
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333797

  • francesco78
  • Avatar di francesco78
  • Offline
  • Messaggi: 2165
  • Ringraziamenti ricevuti 1146
Ammetto che ero molto prevenuto circa l'efficacia dell'impianto frenante standard delle nostre 500... probabilmente ha contribuito anche il mio Babbo che scherzando diceva "eh... per fermarti devi buttà l'ancora..."
Sarà che alla prova del 9 mi sono dovuto ricredere... si... l'impianto è stato revisionato ex novo ma tutto sommato la mia scatoletta frena e frena anche bene... addirittura inchioda!
In linea di massima da quando ho la patente accompagno sempre la frenata con il freno motore e lo stesso mi viene spontaneo per la 500.
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

PARLIAMO DI FRENI, A TAMBURO OVVIAMENTE 1 Anno 5 Mesi fa #333799

  • guido972
  • Avatar di guido972
  • Offline
  • Messaggi: 866
  • Ringraziamenti ricevuti 289

francesco78 ha scritto: Ammetto che ero molto prevenuto circa l'efficacia dell'impianto frenante standard delle nostre 500... probabilmente ha contribuito anche il mio Babbo che scherzando diceva "eh... per fermarti devi buttà l'ancora..."
Sarà che alla prova del 9 mi sono dovuto ricredere... si... l'impianto è stato revisionato ex novo ma tutto sommato la mia scatoletta frena e frena anche bene... addirittura inchioda!
In linea di massima da quando ho la patente accompagno sempre la frenata con il freno motore e lo stesso mi viene spontaneo per la 500.

Frena, frena e pure bene.
Io sono super tifoso del freno a tamburo.
Sarà che li ho sempre maneggiati da ragazzino fin dall'epoca di quando mio nonno aveva l'officina e per questo li preferisco, più che altro per continuata tradizione.
Ora ho quasi 50 anni, quindi son passati di anni a forza di combattere con ganasce e tamburi
Ringraziano per il messaggio: Reginaldonroad

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: meurywilliamsDaderace
Tempo creazione pagina: 0.462 secondi

popup 2020

Scopri di più..

RICORDA DI RINNOVARE LA TUA ISCRIZIONE AL CLUB!