500
Accedi Registrati

Accedi


Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: Ninin, 500 L del '72

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 5 Mesi fa #330722

  • drago500
  • Avatar di drago500
  • Offline
  • drago500
  • Messaggi: 13928
  • Ringraziamenti ricevuti 11120







:laugh: :laugh: :laugh:

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: 500_Lucio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

In caso di dubbio.........................dai gas!

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 5 Mesi fa #330801

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
:laugh:

Ora che con la smerigliatura delle valvole e la danza della pioggia siamo a buon punto - e anche per non passare più di 4 ore filate a sfregare un bastoncino - sto smontando il secondo cambio di cui dispongo.

Questa è veramente una strana bestia. Scatola 110F, campana 126 e semiassi "sottili" da 17 mm



Lo smontaggio si impone per andare a salvare gli ingranaggi. Quello che mi ha venduto i motori mi aveva detto di aver dato una passata d'idropulitrice sui cambi. Questo purtroppo è il risultato della bella pensata :(



Devo smontare tutto, spazzolare e proteggere con un velo di WD40 prima che la ruggine avanzi ancora, sempre che non abbia già intaccato troppo le parti.

A puro titolo di curiosità, ecco l'aspetto che ha un pistone del motore 594, che ho estratto (a suon di colpi di mazza) dal suo cilindro, per pesarlo e vedere la differenza di massa rispetto al pistone 650.



Non ho idea di come si possa ridurre così un motore. Probabilmente ha girato senza filtro dell'aria fino a quando non è morto di surriscaldamento. Si prefigura il reato di maltrattamento di macchine.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 5 Mesi fa #330838

  • fabio. n
  • Avatar di fabio. n
  • Offline
  • 500 R l'ultimo mito
  • Messaggi: 7827
  • Ringraziamenti ricevuti 4093
Ciao Lucio, seguo con piacere i tuoi lavori, continua così :like
Ringraziano per il messaggio: 500_Lucio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

fabio.n

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #330941

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Grazie ancora Fabio :)

Finalmente ho beccato il meccanico, e penso ne sia valsa la pena perché è proprio uno della vecchia guardia, paziente e molto competente. Lui si occuperà della rettifica e dell'assemblaggio del manovellismo, io mi occuperò di completare il motore e di riportarglielo finito perché lo installi e faccia la messa a punto.
Alcuni dettagli su cui ci siamo accordati :
- Il volano sarà quello "leggero" del 110F, lo preferisce perché il motore è più rapido a salire di giri e io non mi pongo il problema della differenza della corona dentata
- il carburatore sarà il Weber 28

Quindi visto che pioveva ho smontato, pulito e rimontato il cambio. Si tratta solo di una pulitura "conservativa" perché quasi sicuramente useremo la trasmissione originale che è ancora in condizioni discrete, tuttavia ho cercato di rimontare tutto come se il cambio dovesse essere installato.

La difficoltà maggiore consta nel non rompere né perdere i dettagli che fanno la differenza, come le rondelle dello spessore del pignone e le sferette dei blocchi delle forchette, che peraltro hanno una forma particolare e non saprei dove cercare se andassero perse. Consiglio di fare tutto nella stessa giornata per avere le idee chiare e non toccare nulla senza il manuale a portata di mano, si fa presto a dimenticare un dettaglio.

Per pulire scatola e campana serve del gasolio, spatola, cacciavite, spazzole e una grossa latta di olio di gomito. Non ho smontato il cuscinetto per timore di spanare le viti, limitandomi a una pulizia molto accurata con un pennello a setole lunghe.



Ecco i vari pezzi in attesa di rimontaggio, manca il pignone o albero secondario che era conservato a parte per non perdere o rompere gli spessori e le varie sferette che facevano il bagno nella benzina in un bicchiere a parte. C'è anche un intruso, la corona del differenziale.



Tenendo un siringone da cavallo pieno di olio da trasmissione a portata di mano (e la sezione del cambio sul manuale a portata visiva) si può rimontare tutto. Bisogna osservare un certo ordine altrimenti i pezzi non entrano:
- secondario con ingranaggi interni
- primario
- forchetta prima e seconda (la più bassa) con ingranaggio esterno e vite senza fine del tachimetro (occhio alla sferetta del tachimetro e alla prima sferetta della sicura da inserire nel pozzetto)
- forchetta terza e quarta (l'intermedia) col piloncino della sicura, occhio a non farlo cadere dentro la scatola, e sferetta superiore della sicura.
- asse e ingranaggio retromarcia
- forchetta retromarcia
Il resto a seguire.



I dadi che chiudono gli alberi primario e secondario vanno infine assicurati con le loro spille.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Ringraziano per il messaggio: gi.ma

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331242

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Se come me dovete smontare le sedi dei cuscinetti del differenziale, è importante che non tocchiate la posizione della corona interna. Questa regola il precarico spingendo verso l'interno la pista esterna del cuscinetto, e anche la posizione della corona del differenziale rispetto al pignone.



A parte che nel mio caso era tutto ossidato e la pista, anche levando la corona di regolazione, non si muoverebbe nemmeno a martellate :laugh:
Se dovesse spostarsi bisogna rifare la regolazione. Non è molto complicato ma da quello che ho letto è lungo e ci vuole una buona mano, oltre che un bilancino (braccio da 30 cm con 0,5 kg di peso sull'estremità) da montare sul semiasse.

M'è venuta una mezza curiosità di procurarmi dei cuscinetti nuovi, smontare di nuovo tutto e rifare questa regolazione.

Edit: le coppie di serraggio di questo "capitolo":

Dado chiusura albero primario: 2,3 - 3,5 kgm
Dado chiusura albero secondario: 4 - 5 kgm (la tolleranza è in ragione della necessità di fermarsi quando i risalti sul dado scoprono il buco nell'asse per inserire la spilla di sicurezza)
Bulloni della corona sul differenziale: 3,2 kgm
Dadi giunzione scatola cambio - campana della frizione: 3,8 kgm
Dadi giunzione campana - motore: 2,5 - 3 kgm
Bulloni giunzione manicotti sui semiassi - mozzi ruote: 2,8 kgm

Montando poi le cuffie in gomma bisogna fare attenzione a mantenere in posizione le ghiere di bloccaggio delle corone. Se rimangono fuori dagli appositi recessi rischiano di non servire a nulla e di impedire la buona aderenza della cuffia.



Anche su un meccanismo troglodita come la leva della frizione ci possono essere dei miglioramenti da fare: nuove boccole di plastica e nuovi fermagli del reggispinta.

Ovviamente il reggispinta è nuovo, dato che qui si passa la vita in coda ed è più sollecitato del solito.



Un poco di grasso al molibdeno aiuta le cuffie e i manicotti a entrare sui semiassi. L'unica cosa complicata è mettere l'anello alle estremità dei semiassi. Bisogna bloccare nel solco un'estremità dell'anello con una pinza e scavalcarlo con un'altra pinza sul resto del perimetro.
Un manicotto aveva un piccolo difetto di fusione ma non penso che darà problemi, è in un punto non particolarmente sollecitato.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331461

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Mentre aspetto che Mimmo finisca il suo paziente lavoro di rimontaggio, son due settimane che piove e che non uso più Ninin (non voglio che i fondi prendano acqua). Di conseguenza ogni due-tre giorni, complice il GPS che continua a succhiare, si scarica la batteria e devo farla rimettere in moto con l'aiuto del fido 320D.

Sto pensando ad un'altra modifica all'impianto elettrico, passando anche il limitatore di tensione e questo famoso GPS dietro al relais che alimenta tutti i servizi aggiunti, di modo da non avere più consumi a macchina ferma. Il GPS ha la sua batteria che dovrebbe durare almeno tre giorni anche se non viene alimentato.

Nel frattempo, mi sono aggiudicato un alternatore a buon prezzo, anche se mi sento un pò fesso ad aver restaurato la dinamo per "niente" :lol:
(non è mai per niente, è pur sempre un pezzo salvato dal degrado e dalla ruggine e pronto a essere reinstallato in caso di bisogno ;) )
La semichiocciola frontale del carter da installare assieme all'alternatore è, naturalmente, ordinata a parte.

Sul coperchio delle punterie nel frattempo ho passato una mano di nero (la pittura originale era ancora in buono stato, solo da ritoccare, quindi ho deciso per il nero) e ho pulito l'interno aggiungendo il nuovo filtro.
Il tappo originale, anche se abbastanza infelice nell'aspetto, andrà benissimo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: drago500

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331643

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Visto che dovrò smontare la marmitta RM per montarla sul nuovo motore, ho rimesso mano alla lattina originale. È bucata ma si tratta di un forellino da niente, per fare due chilometri andrà più che bene.

Prima una mano di fosfatante (una specie di mangiaruggine ma più rustico)



Poi una pulita con lo straccio imbevuto nell'alcool (cioè me stesso le serate con gli amici del Judo che vanno a finire tardi) e la solita passata di pittura allo zinco

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331659

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Anche col bollo siamo a posto!





Nel frattempo per semplificare il problema dell'esaurimento della batteria ho installato il morsetto con interruttore. Ma non usatelo come antifurto, è semplicissimo scavalcarlo e far passare comunque corrente.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: gi.ma, drago500

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331703

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Dunque, ecco qui il nuovo giocattolo per fare nuovi esperimenti ( e darci un bel taglio alla batteria perennemente scarica)
Si tratta di un Magneti Marelli, non dell'Elmot. C'è una differenza fra i due per quanto riguarda i diodi e il regolatore di tensione.



Amo alla follia questi tristi figuri che serrano tutti i bulloni con dei tiri da ruota di betoniera, costringendomi a esercizi ginnici fuori programma e a inventarmi bloccaggi che manco i cavadenti nel medioevo. In questo caso il dado da 19 lato pulleggia era serrato non a morte, direi più a Giudizio Universale.



La vecchia cinghia può tornare utile come in questo caso, per pinzarla nella morsa e usarla come "laccio" per bloccare la pulleggia. Decisamente era ancora buona perché pur tirando con la chiave da 60 cm non s'è spezzata.
Tirando come un bufalo s'è però spanato leggermente l'alloggiamento della chiavetta sull'albero, ma non penso che darà problemi. Al peggio colmerò la fessura con una colatina di stagno.

La chiocciola, viene fuori che non cambia davvero molto. Averlo saputo prima, avrei semplicemente riadattato la chiocciola 110F, basta spostare i bulloni più in fuori. Lo stampaggio del lamierato è diverso ma non penso che abbia importanza. Ad occhio, il diametro del foro è lo stesso.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331724

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Se da fuori sembrava pulito, da dentro l'alternatore celava la quantità regolamentare di rumenta, come prescritto a norma di legge : morchia, craccia, nerofumo, erba (solo graminacee, non pensate male), ragni, ragnatele, nidi di ragno (prossimamente in libreria : la dinamo dei nidi di ragno, inedito di Calvino alle prese con la pulizia della dinamo di una Topolino), Eternit, cenere dell'eruzione de Vesuvio del 79 d.C. e monete etrusche.

Non che la craccia in sé impedisca a un alternatore di funzionare, ma è tutta roba che pregiudica un buon raffreddamento, trattiene umidità e potrebbe mandare qualcosa in corto nel caso dei detriti più voluminosi.

L'alternatore è più difficile da smontare perché il ponte diodi è connesso allo statore con tre fili saldati, che vanno quindi dissaldati o tagliati. D'altronde se non si leva lo statore non si può fare nient'altro che rimestare la rumenta dentro il corpo dell'alternatore. Lo statore ha molti recessi dove si va a infilare la morchia e non può essere pulito bene senza smontarlo.



Penso che valga la pena sostituire il rotore, ha il recesso per la chiavetta spanato (grazie, grazie, o bufalo che hai serrato un povero dado autobloccante come se dovesse reggere da solo i peccati del mondo! Mi sorprende che la chiavetta non si sia spezzata... No davvero, ci dovevano essere almeno duecento Nm caricati su quel dado a giudicare dal mazzo che mi son fatto per mollarlo). Oltre a questo, le piste per i collettori si sono usurate e si è formato uno scalino. Potrebbe fare parecchie scintille se non ritrovassi la posizione originale rimontando tutto.

Già che si era nella puzza, ho dato una passata di rosso anche sulla nuova conchiglia per accordarla al resto dei carter.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #331908

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Con questo schema elettrico dell'alternatore tipo prelevato dalla rete son riuscito a testare il ponte diodi e lo statore; quello 126 funziona sullo stesso principio, cambia solo il contatto "W" che non è presente (è previsto per i contagiri elettronici su alcune auto). Col tester usato come ohmmetro si devono provare le continuità dei vari circuiti e verificare che i diodi facciano passare corrente solo in un senso.



Data la giornata fredda ho poi ripreso i pezzi che Mimmo mi ha fatto scartare e li ho destinati al riciclo sotto forma di oggetto d'arredamento (una lampada da tavolo in questo caso. La più pesante mai costruita, ma di certo è originale)

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Ringraziano per il messaggio: gi.ma, martnuccia, drago500

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #332061

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Beh per la parte elettrica ci siamo, ora mi serve un paralume :laugh:



Nessun componente meccanico è stato maltrattato per la realizzazione di questa lampada. Bisogna forare con una punta da 10 il tappo sul fondo dell'albero (lato volano), ma questo è un ricambio facilmente reperibile. Semmai questo diventasse l'ultimo albero motore di 500 al mondo e se fosse necessario reinstallarlo, basterà togliere la boccola e installare un nuovo tappo.

Questo messaggio ha un'immagine allegata.
Accedi o registrati per visualizzarla.

Ringraziano per il messaggio: drago500

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #332232

  • fabio. n
  • Avatar di fabio. n
  • Offline
  • 500 R l'ultimo mito
  • Messaggi: 7827
  • Ringraziamenti ricevuti 4093
Grande Lucio :laugh: :laugh: :laugh:
Ringraziano per il messaggio: 500_Lucio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

fabio.n

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 4 Mesi fa #332270

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Grazie, ma a forza di lampadari, alternatori, differenziali e piogge torrenziali ho trascurato un pò la macchina in sé. Deve essersela presa a male perché ieri sera vado per accenderla, attacco il booster perché ovviamente la batteria sarà a terra, tiro la leva e niente. Le spie si spengono ma non si sente nemmeno un rantolo, dev'esserci un morsetto della batteria lasco.
Già che sono sui morsetti smonto la batteria e la porto in cantina per ricaricarla a fondo, ma anche il caricabatterie non dà segni di vita. Come diceva Gioele Dix: "... e i fazzoletti per piangere si sono inzuppati di pioggia.
Quindi, pazienza."

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #332800

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Dai e dai ce l'abbiamo fatta :lol: Viene fuori che saremo stati tre settimane senza far niente perché lui aveva finito ma aspettava che lo chiamassi e io non volevo disturbare e aspettavo che mi chiamasse :lol:

La scena per portarlo di peso dalla macchina alla cantina è stata piuttosto fantozziana, non me lo ricordavo così pesante :S






Nel frattempo ho continuato a investigare sulle possibili ragioni del decesso del motorino d'avviamento. Il morsetto batteria lasco non è più l'unico sospettato perché queste morti improvvise erano successe anche prima di cambiare il negativo standard con quello antifurto. Comincio a pensare che coi dossi stramaledetti la treccia del contatto positivo del motorino d'avviamento si sia spostata ed abbia finito per toccare contro la copertura andando in corto. Appena possibile smonterò tutto e verificherò.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #332863

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Pensavo di qui in poi fosse tutto facile, invece far combaciare le sezioni del carter è stato complicato. La parte nuova, lato alternatore, non voleva saperne di adattarsi, ma montandola dapprima con tutti i bulloni laschi e tirandoli a mano a mano in seguito è andata a posto.



Il dado lato ventola va serrato a 25 Lbf/ft, quello lato cinghia a 15 Lbf/ft

Naturalmente la ventola è quella del motore 126 a palette sporgenti



Anche per la pompa della benzina ho fatto ricorso alle parti 126, specie la basetta in bachelite che è di 1 cm più spessa e dovrebbe garantire un migliore isolamento termico. Se ve la procurate dovrete prendere anche l'astina che è anch'essa più lunga.

La pompa della benzina va montata prima dell'alternatore, il volume di questo impedisce all'astina di entrare. Tutti i dadi li ho sostituiti con autobloccanti, tengo gli originali solo nelle zone che riscaldano parecchio.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #332864

  • martnuccia
  • Avatar di martnuccia
  • Offline
  • Messaggi: 2812
  • Ringraziamenti ricevuti 1571
ciao Lucio
i miei più sinceri complimenti, per il lavori svolti fin'ora,
compresa la lampada :like
vorrei chiederti, per quanto riguarda il senso di montaggio della pompa benzina e dell'alternatore, se dovrai smontare la pompa,per un caso qualsiasi, sarai costretto a smontare prima l'alternatore?
Ringraziano per il messaggio: 500_Lucio

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #332866

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335

martnuccia ha scritto: ciao Lucio
i miei più sinceri complimenti, per il lavori svolti fin'ora,
compresa la lampada :like
vorrei chiederti, per quanto riguarda il senso di montaggio della pompa benzina e dell'alternatore, se dovrai smontare la pompa,per un caso qualsiasi, sarai costretto a smontare prima l'alternatore?


Ti ringrazio :)

Per pompa e alternatore, ho montato prima la pompa e poi l'alternatore quindi non ne ho certezza assoluta, ma mi sembra che la pompa in sé possa essere estratta senza smontare l'alternatore, lo spazio mi pare sufficiente.

Chi però avendo l'alternatore ha la basetta della pompa modello 110F e vuole installare la basetta 126 deve per forza smontare l'alternatore, o perlomeno mollare i dadi, perché l'astina di comando della pompa non può entrare altrimenti.
In questo caso, dimenticavo, servono anche i prigionieri di fissaggio della pompa che sono anch'essi più lunghi rispetto a quelli del modello 110F.
Spero di essere stato chiaro.
Ringraziano per il messaggio: martnuccia

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #332987

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Ieri ho sostituito il motorino d'avviamento ma a un primo esame l'originale non ha tracce di cortocircuito, solo l'alloggiamento dell'interruttore che era sporco d'olio, magari bastava quello per mandare tutto in corto. Avendo il negativo a massa è più difficile trovare cortocircuiti interni ma di fatto la treccia del contatto positivo era al suo posto.

Ho smontato anche la marmitta RM per trasferirla al nuovo motore, ho notato che si è deformata non poco con l'uso. In mancanza dei dadi originali in bronzo ne ho messi altri di ottone. Il tutto naturalmente sigillato con la Fire Paste.



Per montare la frizione è comodo avere un albero di trasmissione di ricambio, in modo da tenerla centrata.



I carter di diversa provenienza stanno assieme di malavoglia, credo mi converrà stuccare le giunture con del silicone per evitare le perdite d'aria.



Mi è sembrato utile pulire i bulloni originali con la filiera prima di rimontarli, di modo da non introdurre scorie nei filetti. Il serraggio dei bulloni che connettono i gomiti dello scarico alla testa è modesto, solo 18 Lbf/ft, del resto se serrati troppo forte il filetto si spana.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Ultima modifica: da 500_Lucio.

Ninin, 500 L del '72 1 Anno 3 Mesi fa #333065

  • 500_Lucio
  • Avatar di 500_Lucio Autore della discussione
  • Offline
  • Messaggi: 736
  • Ringraziamenti ricevuti 335
Ecco la marmitta fissata definitivamente. Serve un taglio su un angolo della staffa posteriore perché altrimenti tocca contro il tubo di scarico interno. Stavolta ho fatto a meno delle molle.



Lo spinterogeno è modello R, adattato col kit apposito. Sopra e sotto l'anello distanziale ci sono due guarnizioni per prevenire le fuoriuscite di olio. La qualità del kit non è eccelsa, basta vedere il fermo che resta di sbieco per la gambetta troppo corta, ma dovrebbe fare il suo lavoro.
L'astina del livello per adesso non vuole saperne di entrare...



Tutte le giunture dei carter le ho stuccate col Motorblack, tranne quelle sul fondo per lasciar uscire eventuali ristagni d'acqua. Qui il lamierino che tappa il convogliatore verso la coppa dell'olio.

Questo messaggio ha immagini allegate.
Accedi o registrati per visualizzarle.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: meurywilliamscb73
Tempo creazione pagina: 0.840 secondi

popup 2020

Scopri di più..

RICORDA DI RINNOVARE LA TUA ISCRIZIONE AL CLUB!