Incontro in 500 a Caserta
500
Accedi Registrati

Accedi


di Daniela Rettore 

Domenica 3 settembre 2017 si è svolto il primo raduno di 500isti all’ombra della Reggia di Caserta.

Chi si è preso materialmente la responsabilità della buona riuscita dell’iniziativa è Domenico Filippella, proprietario di una Fiat 500 di fine anno ’69, regalatagli dal suocero: «Sono molto entusiasta e onorato di essere il fiduciario del 500 Fiat Club per la città di Caserta, nonché fautore di questo evento che ha visto la nutrita partecipazione dei fortunati possessori della mitica automobile di casa Fiat. La manifestazione ha superato ogni più rosea aspettativa , avendo accolto equipaggi anche da fuori regione sia come partecipazione di un pubblico di curiosi che di appassionati .Esiste , continua ancora Filippella, un legame storico affettivo dei proprietari rispetto alle loro 500». E aggiunge: «L’obiettivo è quello di rendere questi incontri dei veri raduni. Ci stiamo lavorando e speriamo di riuscirci per il prossimo anno. Naturalmente ci stiamo attivando per creare anche una rete tra la storia delle 500, il territorio e l’enogastronomia.A tal proposito , gradita è stata l’attenzione del Dott. Mauro Felicori, direttore della Reggia di Caserta verso il nostro evento.E tutto questo viene svolto da parte di volontari e amanti del proprio Paese e della propria storia».

Il raduno è stato dunque un’occasione di confronto tra collezionisti, ma ha anche offerto l’opportunità di poter ammirare in una sola volta tutti i modelli di un’auto che, a quarant’anni dalla fine della sua produzione, è il vero mito del boom economico italiano, rappresentando la trasformazione di una nazione che usciva dalle macerie della guerra per vivere il suo più bel periodo.La consegna delle targhe del Fiat 500 club Italia alle autorità locali ha rappresentato, inoltre, un momento molto significativo concedendo alla manifestazione una forma istituzionale.
Visto il successo della manifestazione, che ha superato le più rosee previsioni, e visto il coinvolgimento propositivo delle istituzioni locali, ci auguriamo che nel 2018 si possa tenere il primo raduno ufficiale presso la reggia di Caserta.

Domenico Filippella agginge: «I più sentiti ringraziamenti al prezioso staff composta dalle collaboratrici Daniela, Stefania, Sonia, Elena, Tiziana, Milena e la supervisione di Giacomo Di Meglio».

Pin It

NEWSLETTER DEL CLUB

Privacy e Termini di Utilizzo