Quota 100 (500) fa un baffo a Giaveno
500
Accedi Registrati

Accedi


di Luca Giai

Domenica 15 settembre record di partecipazione di Cinquini per la 8ª edizione dell'ormai tradizionale raduno di Fiat 500 storiche (quelle prodotte dal 1957 al 1977).

Ancora un grande successo per gli organizzatori del Coordinamento della Valle di Susa del Fiat 500 Club Italia ed in particolare per l’anima di questo raduno che è il fiduciario Renato Breusa.

Quota 100 superata con le iscrizioni che sono pi proseguite sino a 122 equipaggi registrati. Numeri davvero impressionanti che hanno colorato piazza Molines con i pastelli delle mitiche 500.

E nonostante numeri così grandi, l’organizzazione non ha battuto ciglio a conferma di un gruppo coeso e compatto pronto anche a gestire il di più con grande naturalezza.

Renato Breusa è decisamente soddisfatto: “Siamo veramente contenti per il successo del raduno.122 equipaggi non si vedono a tutti i raduni e noi abbiamo anche avuto l’onore di avere con noi due macchine arrivate direttamente da Cittiglio e Carnago in provincia di Varese".

Se tutto ha funzionato benone un grazie va agli equipaggi che sono intervenuti. Un grazie va alla squadra che ha lavorato dietro le quinte per il successo del raduno.

Un grazie poi per il patrocinio a Regione Piemonte, Consiglio regionale del Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Città di Giaveno e Associazione Turistica Nuova Pro loco Giaveno.

Un grazie ai nostri main sponsor Bardahl, L'Ostu, Passione 500 e Soralamà.

Nel giro turistico in programma gli equipaggi hanno particolarmente apprezzato il transito nel Giardino Botanico Rea in frazione San Bernardino di Trana e l'omaggio floreale ricevuto al Vivaio Ostorero. Gran servizio poi per l’aperitivo ed il pranzo al Ristorante Aquila all'Alpe Colombino.

Nel pomeriggio tutti gli equipaggi sono stati premiati in piazza Molines e ringraziamo per la presenza alle premiazioni il sindaco di Giaveno Carlo Giacone, la nutrita rappresentanza del consiglio comunale e l'onorevole Daniela Ruffino”.

Adesso il prossimo anno sarà impegnativo mantenere questi standard, ma visto il successo di quest’anno possiamo già pronosticare un nuovo record.

Pin It