Traendo spunto dalla rubrica "Sporchiamoci le Mani" di 4PiccoleRuote, pubblichiamo i consigli del Commissario Tecnino Carlo Giuliani.

Domanda – Sono possessore di una 500 D del 1964 perfettamente restaurata. Provvedo personalmente ai piccoli interventi e alla ordinaria manutenzione e a volte anche straordinaria. Fra le piccole difficoltà incontrate a cui non ho trovato valida soluzione una è quella dell’ingrassaggio dei fusi articolati. Con l’ingrassatore manuale, con difficoltà e spreco, riesco a stento ad iniettare una piccolissima quantità di lubrificante. Nulla è valso chiedere al meccanico di usare l’ingrassatore a pressione. In mia presenza ha effettuato una sola debole iniezione, del tutto inutile. Una possibile soluzione sarebbe svitare la valvolina di iniezione del grasso e con un filo d’acciaio togliere il lubrificante solidificato? (Pierluigi Dalla Mora)

Risposta – Talvolta può capitare che con il passare del tempo il grasso presente nei “tecalemit” si solidifichi rendendo difficoltoso se non impossibile l’ingrassaggio dei fusi articolati. Nella maggioranza dei casi, la causa dell’inconveniente è da individuarsi nell’otturazione delle testine degli ingrassatori, mentre è tendenzialmente più raro che il grasso si solidifichi nei fuselli. Per tentare di risolvere questo problema, si può provare a smontare gli ingrassatori utilizzando una chiave da 7. Provvediamo poi a disotturarli con l’aiuto di uno stuzzicadenti lasciandoli poi a bagno per una notte in una ciotola riempita di diluente, di benzina o di petrolio bianco. Nel frattempo, possiamo approfittare dell’occasione per sturare con un pezzo di filo di ferro fine anche la parte ove la testina è alloggiata. Trascorsa qualche ora, una volta che tutti i depositi di grasso indurito presenti sugli ingrassatori si saranno sciolti, li asciughiamo preferibilmente con l’aiuto di un compressore e provvediamo al loro rimontaggio in sede. Proviamo a questo punto ad ingrassare nuovamente i fuselli: se l’inconveniente è risolto vedremo il grasso penetrare agevolmente nei fuselli per fuoriuscirne dagli estremi; se invece il problema persiste, probabilmente l’otturazione è ad un livello più profondo e si renderà purtroppo a questo punto necessario lo smontaggio e la revisione dei perni fusi.

fusi_articolari_fiat_500.jpg

fusi_articolari_fiat_500_2.jpg

Avete dei quesiti circa la manutenzione ordinaria della 500? Scrivete alla casella Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.