Sabato scorso è venuto a trovarci il sette volte campione mondiale di moto d'acqua, il savonese Fabio Incorvaia. Lo accompagnava il nostro fiduciario per la città della Torretta, Giovanni Grisolia.

Fabio ha visitato il "Dante Giacosa" con la guida del vicepresidente Alessandro Vinotti ed ha avuto modo di conoscere anche il presidente fondatore Domenico Romano e il commissario tecnico Enrico Bo. Scopo dell'incontro, coinvolgere il Fiat 500 Club Italia e il Museo Multimediale della 500 nel suo progetto  "Jet Ski Therapy", che Fabio ha avviato nel 2019. Il campione si propone infatti di avvicinare al suo sport anche bambini e ragazzi con disabilità di vario tipo ed organizza occasioni di intrattenimento per loro e per le loro famiglie. «Il mio obiettivo è regalare momenti di serenità a persone che spesso, invece, si sentono perennemente a disagio, che subiscono torti e sono in lotta - oltre che contro il loro problema specifico - contro la burocrazia e i tagli a quei servizi che sono invece essenziali per andare avanti» spiega Fabio, che con le sue iniziative punta invece a "coccolarle", portandole, ad esempio, a visitare determinate realtà. Come il nostro Museo, dove potrebbero «venire a conoscere il mito della Fiat 500».
Dopo aver preso accordi per poter prossimamente accogliere i ragazzi della "Jet Ski Therapy", Fabio ha ricevuto una targa e un gagliardetto del Club ed ha posato, anche in compagnia del suo simpatico cane Roy, per le foto di rito, non resistendo al richiamo della divertente sagoma del cinquino.