Festività in 500 a Montedoro
500
Accedi Registrati

Accedi


di Nicolò Falci
Festività natalizie dense di novità a Montedoro. Mi trovavo nel piccolo centro del Nisseno di cui sono originario e che ha ospitato per la prima volta, e per cinque domeniche consecutive, una serie di iniziative per rievocare la Natività:

un Presepio Vivente e cortei di figuranti hanno infatti animato le caratteristiche stradine del paese. Molti vi hanno partecipato, provenienti anche dai vicini centri del Nisseno e dell’Agrigentino. E ben rappresentato è stato il nostro Club, grazie all’intraprendenza dei tanti soci e in particolare di Angelo Marranca, fiduciario del locale Coordinamento di Montedoro. Bisogna far notare che, nonostante il paese abbia poco più di 1500 abitanti, qui circolano almeno 20 cinquini, tutti ben tenuti.
Doveroso dire che in molti hanno collaborato con Angelo: il fratello e socio Luigi, i loro figli, le mogli e, addirittura la loro anziana mamma, che ha ospitato nel suo cortile l’ultima produzione dei Marranca, una fiammante L che nel cofano mostrava un piccolo presepe illuminato.
Tanti hanno potuto ammirare l’opera, anche perché nel cortile era stata approntata una lunga tavolata dove, al termine del corteo del Presepe Vivente, i partecipanti venivano rifocillati con salumi e formaggi locali (il produttore Galante è anch’egli un cinquecentista), un caldo piatto di fagioli, pizzette e vino.
Durante tutto il periodo natalizio si poteva inoltre ammirare in giro per il paese l’originale e roboante 595 Abarth, in versione vettura di Babbo Natale, del cugino dei Marranca, Angelo Carlotta.
Purtroppo poi le feste finiscono, arriva l’Epifania. Ma per i bambini arriva anche la Befana. Con la scopa, direte! No!, siamo o non siamo nel Paese del Cinquino? Ecco allora l’Abarth di Angelo trasformarsi in “scopa” a motore, deliziando con doni i numerosi bambini festanti.

Pin It

NEWSLETTER DEL CLUB

Privacy e Termini di Utilizzo