E' uscito il secondo numero de "La Rivista dei Musei", il periodico della Commissione Storia e Musei dell'ASI.

La Commissione, presieduta da Danilo Castellarin e della quale fa parte anche il conservatore del "Dante Giacosa" Ugo Elio Giacobbe, sta portando avanti un'opera di censimento delle decine e decine di realtà dedicate ad auto, moto, camion, treni, barche, trattori... e chi più ne ha più ne metta (come potrete notare sulla rivista, si parla anche di... veicoli spaziali!). Collezioni grandi e piccole, note o sconosciute al grande pubblico, tutte da scoprire o riscoprire di persona (se già riaperti dopo il lockdown) o almeno in maniera virtuale sul sito Asimusei.it Il tutto con un invito alla riflessione che viene proprio da Castellarin: «I musei conoscono bene la dimensione del silenzio, della solitudine, della riflessione. Noi invece siamo sempre presi dall’affanno, soggiogati dal tempo che non basta mai, con la vita che corre come su un ‘tapis roulant’ e fa vedere tutto in fretta, talvolta senza meditare».
Ecco, che la visita ad un museo - anche un museo dedicato ai mezzi di trasporto e che quindi ci porterebbe ad esaltare la velocità - sia occasione di «scoprire da dove veniamo e dove potremo arrivare».
Un po' la filosofia dello slow drive che a noi cinquecentisti piace tanto.
Per leggere la rivista, cliccare QUI.