500
Accedi Registrati

Accedi


ASI ALLA 39^ ASSEMBLEA NAZIONALE DELL’ANCI

 

Ufficio Stampa ASI

Alberto Scuro, presidente ASI: “Prosegue con coerenza e concretezza il nostro percorso virtuoso in ambito sociale e culturale al servizio delle istituzioni. Il motorismo storico non è solo passione ma è un settore che offre grandi opportunità per lo sviluppo del Paese”

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto all’apertura ufficiale della 39^ Assemblea ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) in programma alla Fiera di Bergamo da oggi, martedì 22 novembre, a giovedì 24. I saluti istituzionali di Mauro Guerra (Presidente ANCI Lombardia), Pasquale Gandolfi (Presidente Provincia di Bergamo), Giorgio Gori (Sindaco di Bergamo) e di Attilio Fontana (Presidente Regione Lombardia) hanno anticipato la relazione di Antonio Decaro (Presidente ANCI e Sindaco di Bari).

“Per tre giorni – ha sottolineato Decaro di fronte agli oltre 2200 amministratori locali presenti - discuteremo del futuro del Paese e ci confronteremo sulle nostre idee e sui nostri progetti con il nuovo governo, con le altre istituzioni, con i soggetti sociali ed economici, sempre animati da spirito di collaborazione e da un approccio pragmatico ai problemi dell’Italia”.

I sindaci sono la voce del Paese e delle comunità locali con cui si trovano ad affrontare sfide future che sono già presenti: è questo il filo conduttore della 39^ Assemblea ANCI intitolata “La voce del Paese. La parola alle nostre comunità”. Nelle comunità opera anche l’Automotoclub Storico Italiano, presente per il terzo anno all’Assemblea ANCI in virtù del protocollo di intesa siglato con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Nell’ambito di ANCI Expo, esposizione collaterale ai lavori dell’Assemblea, l’Automotoclub Storico Italiano promuove la terza edizione della serie intitolata “ASI Circuito Tricolore”, format che promuove la conoscenza e la valorizzazione dei territori attraverso il motorismo storico dinamico, abbinato a ciò che tutto il mondo ci invidia: quell’impareggiabile mix composto da eccellenze del made in Italy come le bellezze paesaggistiche e architettoniche, l’enogastronomia, le proposte culturali, il buon vivere.

ASI Circuito Tricolore 2023 è composto da 15 manifestazioni diffuse su tutto il territorio nazionale: Valli e Nebbie, Giro di Sicilia, Coppa della Perugina, Coppa Gentlemen Sardi, Primavera di Augusto Farneti, Sulle strade della pugliesità doc, Vernasca Silver Flag, Leggenda di Bassano, In moto sulle Alpi, Circuito di Avezzano, Concorso d’Eleganza di San Pellegrino Terme, Sibillini e Dintorni, Circuito del Chienti e Potenza, Giro Motociclistico di Sicilia e Gran Tour dell’Elba.

Gli eventi di “ASI Circuito Tricolore” sono organizzati dai Club Federati ASI, promotori di cultura e turismo che trasformano il motorismo storico in opportunità di sviluppo sociale ed economico per i territori.

L’Assise dei sindaci italiani prevede una serie di panel tematici dedicati alle principali questioni che riguardano i Comuni e gli amministratori locali: dall’attuazione del Pnrr alla mobilità sostenibile, dall’innovazione e digitalizzazione alla salute e al welfare, per poi dedicare specifici focus alla crisi energetica e all’ “abbraccio” dei sindaci italiani al popolo ucraino.

“ASI – ha evidenziato il presidente Alberto Scuro – prosegue con coerenza e concretezza nel suo percorso virtuoso in ambito sociale e culturale al servizio delle istituzioni. Il motorismo storico non è solo passione ma è un settore che offre grandi opportunità per lo sviluppo del Paese: fa parte delle eccellenze italiane riconosciute in tutto il mondo e come tale sposa alla perfezione missione e obiettivi dei comuni italiani, i nostri primi interlocutori sul territorio. ASI Circuito Tricolore rientra a pieno titolo tra le iniziative previste dal protocollo d’intesa di ASI e ANCI. Grazie ad ANCI, infatti, si consolida la rete di collegamento tra le realità locali e gli appassionati di veicoli storici, che hanno la possibilità di conoscere, apprezzare e vivere i territori cogliendone le bellezze storiche e naturali con un turismo di tipo lento e consapevole. Le iniziative di ASI continueranno a fare da volano allo sviluppo dell’indotto generato dal motorismo storico a giovamento della filiera professionale e del comparto turistico. ASI e ANCI, inoltre, lavorano fianco a fianco su provvedimenti legislativi e normativi che tutelino la conservazione e l’utilizzo responsabile dei veicoli storici”.

 

Pin It