500
Accedi Registrati

Accedi


di Ilenia e Oriana Folisi
Si è conclusa a Calascibetta, riscuotendo grande successo, la 3^ Edizione del progetto di educazione stradale intitolato "La strada siamo noi", organizzato nei giorni 11 e 12 Maggio 2023 dal Fiat 500 Club Italia Coordinamento di Enna guidato dal fiduciario Pietro Folisi e dal Museo della 500 di Calascibetta

insieme all'Istituto Comprensivo Santa Chiara plessi di Calascibetta con il patrocinio del Comune di Calascibetta, in collaborazione con la Sezione Polizia Stradale di Enna, il Comando Provinciale Carabinieri di Enna, la Polizia Municipale di Calascibetta, l'Associazione Pro-loco e l'ONVGI.
Il primo giorno è stata tenuta una lezione teorica con interventi del sottotenente Spadaro del Comando Provinciale Carabinieri, del comandante delle Polizia Municipale Piera dello Spedale Venti, dell'ispettore Giovanni Mentastro, dell'ispettore Adriana Cacciato, del sovrintendente Roberto Bellomo (Sezione Polizia Stradale) e del luogotenente Silvano Gaetano (Comandante della Stazione Carabinieri di Calascibetta), per le classi terze della scuola primaria e per le classi prime della scuola secondaria di primo grado. La lezione, tenuta tramite proiezione di video e slide sulla segnaletica stradale, ha mirato sia all’insegnamento delle corrette norme sia alla prevenzione degli incidenti che vedono coinvolti gli alunni, utenti deboli della strada, partendo dalla consapevolezza che quanto più precoce è l’avviamento dei ragazzi alla cultura della sicurezza stradale, tanto maggiore sarà la riduzione dei rischi potenziali.
Il secondo giorno si è svolta la parte pratica per tutte le classi della scuola primaria e secondaria presso la piazza Umberto I di Calascibetta, con una mostra statica dei mezzi della Polizia Stradale, dell'Arma dei Carabinieri e di Fiat 500. È stato allestito un tragitto opportunamente studiato con segnaletiche stradali e semafori e, i bambini, che si sono trasformati per un giorno in conducenti, vigili, poliziotti, si sono cimentati a rispettare il codice della strada, interagendo con Carabinieri e Polizia Stradale. È stato anche simulato un incidente tra un'autovettura e una bicicletta per far capire ai piccoli come comportarsi in tale situazione. Giocando e simulando una situazione di normale viabilità con macchinine di cartone, strisce pedonali, pedoni, gli agenti, con un linguaggio semplice e chiaro, hanno fornito utili informazioni sui comportamenti adeguati da tenere per una maggiore consapevolezza e sicurezza personale.
L’incontro con le Forze dell'Ordine ha rappresentato per i bambini un’esperienza entusiasmante: la divisa, la gestualità, il cappello, hanno suscitato curiosità, suggestione e stupore.
«Con l’iniziativa "La Strada siamo noi" – spiega Pietro Folisi – vogliamo sensibilizzare le giovani generazioni sulla responsabilità e sul senso civico di ogni utente della strada, dando ai ragazzi informazioni importanti sul rispetto delle regole e sull’educazione stradale».
Si ringraziano lo staff del Coordinamento di Enna (Bentrovato, Daniele, Folisi G., Morgano, Persico e Solaro), il personale della Sezione Polizia Stradale di Enna, il commissario Mario Giannotta, gli ispettori Giovanni Mentastro, Maurizio Rizza, Adriana Cacciato, il sovrintendente Roberto Bellomo, il vicesovrintendente Patrizia Cutrera, l'agente Scelto Alfredo Romano, il tenente Di Stefano, il sottotenente Spadaro del Comando Provinciale Carabinieri di Enna, il luogotenente Silvano Gaetano Comandante della Stazione Carabinieri di Calascibetta, il comandante della Polizia Municipale Piera dello Spedale Venti, il sindaco Piero Capizzi, l'Amministrazione Comunale, l'assessore alla Pubblica Istruzione Mariarita Speciale, il presidente della Pro-loco Giuseppe Leonora, i ragazzi del servizio civile, il presidente dell'ONVGI Davide Mancuso, la dirigente scolastica Maria Concetta Messina: a tutti loro sono stati omaggiati targhe ricordo e gagliardett. Infine, grazie a tutti gli alunni dell'Istituto Santa Chiara plessi di Calascibetta a cui sono stati donati le borsine, gadget del Club e diari della Polizia Stradale.

Pin It