500
Accedi Registrati

Accedi


Lo scorso weekend si è tenuta la prima manifestazione a calendario ASI realizzata dal Fiat 500 Club Italia: “Angoli di Torino”.

L’evento, organizzato dal Fiat 500 Club Italia con la collaborazione di Passione 500 e Mafra, ha avuto inizio alle 9 presso Villa Rey, sede dell’AutomotoClub Storico Italiano, dove le 25 Fiat 500 si sono radunate per poi partire verso il centro della Città. Una volta posizionate le vetture in Piazza Vittorio Veneto, queste sono diventate motivo di attrazione per turisti e passanti, che si sono fermati a scattare foto e chiedere informazioni, mentre gli equipaggi hanno visitato il Museo del Cinema. Sempre durante la mattinata è stata presentata la scultura realizzata in tondini di ferro dall’artista Giuseppe Caruso e colorata da Antonio Erario con pigmenti naturali scaldati a 200C°.

Gli equipaggi hanno goduto di un ottimo pranzo presso il Porto di Savona, gustando prodotti tipici della cucina piemontese, con panorama sulle proprie auto messe in bella mostra, come si addice ad una esposizione da gran gala.

Nel pomeriggio ad animare equipaggi e pubblico erano presenti i membri della “Famija Turinèisa” con Giacometta e Gianduia che hanno coinvolto tutti con balli tradizionali. Il viaggio nella storia e nella tradizione è continuato poi con la rievocazione del gruppo Pietro Micca, anch’esso molto coinvolto e disponibile per racconti e fotografie.

La giornata si è conclusa con la cena presso Villa Rey, dove a fare gli onori di casa erano Luca Gastaldi dell’ufficio stampa ASI e Antonio Traversa, Consigliere Nazionale. La cena, gustata in un contesto elegante e raffinato, è stata animata dalla consegna a sorpresa del premio “Dante Giacosa” ad Ercole Spada. La motivazione recitava: “Premio Dante Giacosa al Designer Ercole Spada. Con la sua creatività ha regalato al mondo tante splendide vetture. A noi Cinquecentisti ha regalato la Zanzara. Ercole Spada è l’unico socio che ha disegnato e costruito la vettura che possiede.”.

A consegnare la targa all’emozionato Ing. Spada, è stato l’amico e referente regionale del Fiat 500 Club Italia Michele Gallione.

Altra sorpresa è stata la consegna da parte di Enrico Bo, Commissario Tecnico Nazionale, di un modellino pezzo unico per ciascun partecipante: colori e ambientazioni diversi a rappresentare i numerosi “Angoli di Torino”, un ricordo particolarmente apprezzato dai collezionisti.

La mattina successiva è cominciata con la visita presso il Museo Micca. A seguire le auto in corteo, tra applausi e numerosi scatti, si sono dirette allo stabilimento Aurora. Tamara Garino, responsabile del Museo della scrittura, ha dato il benvenuto. La visita guidata ha lasciato sbigottiti gli equipaggi: un affascinante tour nel mondo della scrittura e dello stabilimento dove si realizzano le penne conosciute in tutto il mondo.

Il dono di una penna Aurora brandizzata con il logo del Club e di una preziosa pergamena con timbro a secco è stato il gesto conclusivo della riuscita manifestazione.

Un sentito ringraziamento al referente regionale Michele Gallione, vicereferente regionale Carlo Perino, al revisore dei conti Flavio Austa, al consigliere Antonio Erario, al Commissario Tecnico Nazionale Enrico Bo e alla fiduciaria Laura Realdini per aver organizzato un evento riuscitissimo.

Pin It