In 500 con Camilleri
500
Accedi Registrati

Accedi


 di Elisa Di Mercione

Che cosa succede se si fanno incontrare due icone, una della storia automobilistica italiana e l’altra del panorama letterario? Succede che ti puoi ritrovare su una bellissima Fiat 500 vintage, per ripercorrere le strade molto care al Maestro Andrea Camilleri.

Grazie all’evento, organizzato dal Fiat 500 Club Italia Coordinamento di Agrigento, che si è svolto domenica 29 Settembre 2019, le vie di Agrigento, Porto Empedocle e Realmonte, hanno visto passare le coloratissime auto, sotto gli sguardi felici e un po’ nostalgici dei passanti.

Il percorso ha previsto varie tappe, nei luoghi che più hanno ispirato i racconti dello scrittore siciliano. Dopo il ritrovo di fronte al mare di San Leone, le auto si sono dirette verso la Vigata di Camilleri, transitando lungo la centralissima Via Roma. La prima tappa non poteva che prevedere una sosta davanti alla statua dedicata al personaggio del Commissario Montalbano: grazie alla Pro Loco di Porto Empedocle, all’associazione “Archeoclub d’Italia – i luoghi di Empedocle” e all’associazione “Mariterra”, si è reso omaggio alla memoria di Camilleri, attraverso i racconti, emozionati ed emozionanti, di chi lo ha conosciuto personalmente. La seconda tappa è stata alla “Sala Cannoniera” e alle “fosse”, che si trovano all’interno della Torre di Carlo V. Questo è il luogo che ha ispirato la scrittura del romanzo storico “La strage dimenticata”, in cui Camilleri fa rivivere le stragi del 1848 in Sicilia, oscurate dalle autorità e dimenticate dagli storici. Riprese le auto, la terza, e ultima, tappa della passeggiata, è stata il Faro di Monterossello, attraversando prima la cittadina di Realmonte. L’evento non poteva che terminare davanti a dei deliziosi piatti siciliani, tanto apprezzati dal nostro scrittore e da tutti i suoi personaggi, rigorosamente gustati davanti al panorama mozzafiato della Riserva naturalistica e della Scala dei Turchi, di cui si può godere dalla terrazza del Belvedere Kainon.

Grande è la soddisfazione degli organizzatori dell’evento, che hanno visto una partecipazione massiccia ed entusiasta. Il loro impegno futuro, sarà quello di rendere questo tipo di evento, degli incontri abituali, con l’augurio di avere la possibilità di coinvolgere sempre più persone, e poter coniugare la propria passione con la scoperta, o riscoperta, dei luoghi della nostra meravigliosa Sicilia.

 

Pin It